1. Sei il mio vizio


    Data: 27/04/2017, Categorie: Masturbazione, Autore: C_, Fonte: EroticiRacconti

    Da quando ti vidi per la prima volta, capii che avresti rappresentato più di un'avventura estiva per me. Magro, occhi azzurri come il cielo sulle tue montagne lombarde, capelli castani scuriti nel corso dell'adolescenza, come le foglie che mutano colore in autunno. Autunno, quando sei nato tu, anima ribelle in un corpo di bravo ragazzo. È la storia della nostra vita: ci diranno che siamo troppo vogliosi, quando invece sono i nostri amanti che possiedono una flebile fiammella in mezzo alle loro gambe. Ma ora che sembra che tu voglia volare su altri lidi, io mi sento impazzire. Mi avevi promesso di farmi godere e dove sei, dunque, ora? Aiutami, il mio partner dopo che l'ho spompinato mi ha risposto di toccarmi da sola, al mio: "Anche io vorrei...". Non ne posso più di questa frigidità maschile, io ho così voglia da sembrare quasi un uomo. Facciamo sbattere il nostro letto sulla parete, sbattimi tu, sempre e ovunque, vicino a un albero, si, come so che potrebbe piacerti. Mi hai lasciata col bidet e la canotta del pigiama, a toccarmi forsennatamente e col fiato corto. Siamo seri, a volte mi sembra di soffocare, la mattina se non mi sono soddisfatta, il battito cardiaco va a mille. Sto male, nessuno mi desidera, mi sento una rosa appassita... Io e il mio autoerotismo. Soli. Ancora.
«1»