1. Il bikini di gina


    Data: 13/05/2017, Categorie: Voyeur, Autore: tony, Fonte: EroticiRacconti

    Vi racconto di una mattinata estiva sorprendentemente eccitante. Mi trovavo a casa a fare colazione e Gina, la figlia della mia compagna si stava preparando per andare in piscina con sua madre. La vidi uscire dalla sua camera sbuffando e borbottando qualcosa. -C'è qualche problema cara!? -eh si....sai non so se mettere il bikini bianco o un altro! -beh, metti quello che più ti piace! -guarda a me piace quello bianco che è uguale a quello di mamma ma il problema è che le mie amiche dicono che è trasparente e i miei amici ridacchiano quando lo indosso e mi chiamano culona. Io invece credo mi stia bene e l'unico problema è che il top mi stringe il seno...forse mi va un po' piccolo! La ragazza in verità non stava per niente male con quel bikini; le metteva in mostra il bel culetto a mandolino e inoltre le si intravedevano chiaramente i capezzoli appuntiti. In breve era molto simile a sua madre anche se rispetto a lei aveva un bel paio di gambe sode e lunghe. Mi chiese: -ma tu da uomo cosa pensi quando mamma mette lo stesso bikini e la gente intravede le sue parti intime? -in verità tesoro io mi eccito a guardarla e il fatto che gli altri guardino significa che è una donna che piace. -e allora perchè quei cretini dei miei amici ridono!? Mi venne un dubbio e così le chiesi: -cara...non sarà forse perchè li, in quella zona, non ti depili? -no! in verità no...ora che mi ci fai pensare la mamma è tutta rasata li! Allora adesso prima di andare lo faccio un attimo. Si chiuse in bagno e ...
    uscì dopo mezz'ora mostrandosi con bikini addosso. -Che ne pensi allora!? dammi qualche consiglio per essere piacevole come mamma! Stava davanti a me con quel bikini bianco che risaltava sulla pelle ambrata e da vicino anche se non si era bagnata potevo intravedere la linea della sua fica e i capezzoli a punta e quel seno che usciva ai lati del costume essendo il top una taglia in meno. Decisi di darle un po' di consiglio in modo da farla sentire donna e sensuale come lo era sua madre ogni volta che si presentava in spiaggia. -tesoro, per me sei una favola ma se ti va puoi aggiungere un tocco di femminilità! -come...dimmi! -ti consiglio di mettere in risalto le tue gambe e i tuoi piedi femminili con un bel paio di zattere poi tira più su i laccetti del costume sui fianchi e se non ti crea imbarazzo restringi il top in modo da coprire solo i capezzoli oppure mettiti in topless! In quel momento squillò il telefono di Gina; era Annalisa, la madre, che le aveva detto di aver avuto un imprevisto e che magari potevo accompagnarla io in piscina. -perchè non ne approfitti e ti fai un bagno anche tu..dai!- mi disse. Mi preparai e l'aspettai giù in macchina. Scese in una tenuta normalissima: un paio di shorts, una maglietta semplice e un paio di ciabatte con in mano uno zainetto. Pensai avesse cambiato idea e avesse deciso di indossare una mise più sobria ma mi sbagliavo e me ne resi conto in piscina. Giunti li mi spogliai e restai in costume sulla sdraio mentre Gina andò a cambiarsi. ...
«123»