1. Francesca e i giochini mattutini


    Data: 26/05/2017, Categorie: Dominazione, Autoerotismo, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    In quella mattinata mi ero alzata presto,era fresco e non avevo voglia di fare niente,solo rimanere a casa a rilassarmi nel letto,purtroppo il dormire nuda,e il freddo mattutino mi costrinsero ben presto a dover alzarmi per andare in bagno,una volta uscita mi apprestai a sedermi davanti allo specchio,mi ammiravo,la mia terza era soda come sempre,i miei capezzoli sventavano verso l'alto come due chiodi un po' per il freddo un po' per lo star nuda,decisi di farmi la doccia per scaldarmi un po',aprii l'acqua e mentre attendevo che si scaldasse mi squillò il telefonino,era lui,mi apprestai a leggere il messaggio che mi aveva inviato : "Buongiorno mia cara spero tu sia pronta per il gioco di oggi,ho in mente delle belle cose,preparati e dimmi quando sei pronta" mi guardai allo specchio,non avevo bisogno di lavarmi alla fine era solo per scaldarmi un po',quindi risposi subito di essere pronta e in attesa di istruzioni,passarono alcuni minuti finché il bip del cellulare mi avvisò che era arrivato un sms presi subito il cellulare in estasi,volevo sapere cosa mi sarebbe toccato avevo un po' paura ma ero molto molto eccitata,il messaggio diceva : Visto che sei sola in casa voglio che tu vada in giardino a fare un po' di esercizi di stretching davanti la porta di casa,ovviamente in topless,non dimenticarti di stirare bene tutti i muscoli,fai con calma,una volta finito dovrai farti un bagno in piscina,si lo so che è freddo ma sono sicuro che tu non avrai problemi,uscita dall'acqua ...
    fammi sapere,"iniziamo bene la giornata,mi infilai il perizoma rosso e scesi le scale,mi presi una merendina come colazione e uscii fuori dalla porta d'ingresso come voleva lui,la porta da sulla stradina per l'accesso a piedi dalla casa,ma sono comunque 3 metri di via,poi sono direttamente sul marciapiede della strada,sospiro sperando che non passino troppe persone che conosco e inizio a piegarmi,fare un po' di step,e di piegamenti per stirare bene i muscoli,scendo a 90 e mi rialzo,inarco bene la schiena e le braccia dietro esponendo in bella vista il seno,le macchine iniziano a passare,saranno le 10,la strada è trafficata,io sono quasi sul ciglio in topless a fare esercizi,qualcuno sicuramente si sarà accorto di me,sospiro e continuo,mi siedo a terra e stiro le gambe,fa freddo e mi gelo il sedere inizialmente,sono eccitata sento il perizoma umido,continuo mentre guardo in strada,un signore a piedi mi lancia un occhiata come a non voler far vedere che mi stava guardando,fortunatamente quì si fanno gli affari propri,continuo per 10 minuti e vedo ripassare il solito signore di prima,che strana coincidenza,mi rialzo e riprendo a stirare le braccia,il marciapiede è un po' affollato,vedo dei ragazzini che probabilmente hanno marinato la scuola,camminano parlando e spero che non mi vedano,non finisco di pensarlo che uno dei due si accorge di me e inizia a dirlo agli altri due,allora tutti e tre iniziano a fissarmi e a parlottare tra loro,uno di loro tira fuori il cellulare e finge di ...
«123»