1. L'ultimo anno di superiori


    Data: 31/05/2017, Categorie: Orge, Saffico, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Il giorno dopo, sabato, lo passammo tutto il tempo a letto in tre. Era stato fenomenale fino a quel momento: giochi, amplessi focosi, carezze e divertimento. Mi stiracchia nuda fra di loro, ricoperti da un leggero velo di sudore, sdraiati supini e con il fiato corto.- Sei insaziabile. – mi mormorò Charlie, allungandomi una pacca sul culo.- E voi ne siete tremendamente dispiaciuti, vero? – li presi in giro io alzandomi.- Ora dove te ne vai? – Tom si alzò su un gomito per seguire i miei movimenti.Presi la videocamera in mano e la agitai con aria furba. Charlie si mise a sedere e scosse la testa.- Non credo di farcela. – si lagnò – Mi hai letteralmente spolpato.- Non mi sembra che tu ti sia lamentato così tanto quando mi hai sfondato il culo. – gli ricordai tornando a sdraiarmi con la telecamera in mano – Voglio guardare i filmati.- Sei proprio porca, sai? – Tom tornò a sdraiarsi e cominciò ad accarezzarmi il sedere.- Voi potete riposarvi, mentre io traggo ispirazione, no? – risposi con tono da bambina innocente – Sarà divertente.- Come ti pare. – accondiscese Charlie, tornando ad occupare il posto accanto a me.- Ma sullo schermo piccolo non si vede niente. – mi lamentai.- Lì c’è il televisore, sai usare una presa di connessione?Mi alzai facendo loro la linguaccia e mi misi di impegno per agganciare i cavi. Accesi il televisore e premetti il tasto “play” facendo partire la prima scopata a tre della mia vita. Sentendo le voce che provenivano dagli altoparlanti, i due “esausti” ...
    angioletti schizzarono a sedere guardando il monitor esterrefatti.- Ehi, io non avevo azionato la videocamera! – si stupì Charlie.- No, infatti. L’ho azionata io. – mi voltai verso di lui e gli feci l’occhiolino.Mentre il filmato scorreva, mi girai e salii di nuovo sul letto, camminando a quattro zampe fino a lui per poi baciarlo.- Volevo un souvenir del “consolidamento” della nostra nuova amicizia. – mi giustificai prima di girarmi a baciare Tom – Un ricordo dei miei due stalloni al lavoro.Charlie si girò e poggiò la testa sulle mie chiappe sospirando.- Sei proprio una puttana, tesoro. – mi mordicchio una natica.- Ti correggo subito, amico, è la “mia” puttana. – Tom mi circondò le spalle con un braccio e io gli poggiai il viso sul torace.- Tutto quello che volete, tesori miei. – miagolai io – Però che barba questo film, so già come va a finire.- Davvero? – mi provocò Tom.- Io finisco a fare il ripieno del sandwich. – annunciai trionfante – Vediamo cos’altro c’è in programma.Avevo preso il telecomando della videocamera e feci partire il primo filmato in memoria, quello dove non ero io la protagonista assoluta.- Che combini? – mi chiese Charlie allarmato.- Confronto la mia performance con quella della vostra amichetta. – mi sollevai in ginocchio non appena riconobbi la bionda misteriosa – Lisa? Voi vi scopate Lisa?Lisa era una bella ragazza che frequentava l’ultimo anno come noi, ma non faceva parte del giro delle cheerleader o dei giocatori di football. Era una cosina graziosa ...
«1234...»