1. La Marisa sviluppi interessanti


    Data: 08/06/2017, Categorie: Prime esperienze, Autore: obelix55, Fonte: Annunci69

    La Marisa sviluppi interessanti . Dopo quelle scopate con la Marisa per chi non lo sa è una simpatica vecchietta che per la prima volta è riuscita a farmelo mettere dentro una fica ci sono stati degli ulteriori sviluppi che ora vi voglio raccontare. I giorni della degenza stavano per finire ,dopo una visita al' ospedale di Siena il medico disse che ero praticamente guarito ma dovevo ancora fare un periodo di riabilitazione preferibilmente presso di loro . Con i miei che mi avevano accompagnato decidemmo che per comodità sarei rimasto da mia nonna che abitava vicino a Siena . Finalmente dopo mesi di permanenza a letto potevo muovere alcuni passi anche se dopo poco il dolore era troppo forte . Comunque riuscivo a lavarmi almeno le parti basse da solo e a mangiare a tavola . Le sedute di ginnastica riabilitativa erano molto stancanti e il pomeriggio lo passavo in poltrona . Un giorno suonarono alla porta “Guarda chi è venuta a trovarti !”. era la Marisa con un cestino pieno di biscotti fatti in casa ci salutammo e dopo che la nonna ci fece un tè ne mangiai alcuni chiacchierando del più e del meno squillò il telefono dopo alcuni minuti la nonna ci disse che era sua sorella che aveva bisogno di lei per un problema familiare “Dovrei andare dalla zia Gina ma non ti posso lasciare solo !” . “Se vuoi mi occupo io di lui fino a che non torni stai tranquilla è in buone mani !” Si girò verso di me e mi strizzò l' occhio . Si sicuramente mi avrebbe accudito proprio bene “Davvero ? Non ...
    è un problema per te ?” “ Tranquilla non è la prima volta mi pare !” . convinta la nonna preparò una borsa con alcuni vestiti e ci salutò dopo aver dato alla Marisa le istruzioni sulla mia riabilitazione usci' . GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Rimasti soli non perse tempo in giri di parole ma si sedette sul divano e comincio a toccarmi il pacco ben evidente attraverso i pantaloni della tuta “Allora bel giovanottone sento che sei in forma !” In effetti il cazzo mi stava diventando duro . Vedevo la piccola manina dell anziana signora che mi carezzava il pene per tutta la sua lunghezza . Ci spogliammo ,la signora aveva uno di quei collant aperti davanti che le lasciavano liberi la fica e il culo ci mettemmo sul divano io steso e lei mise la fica sul mio viso per un bel sessantanove . La sua fica aveva un odore forte ma gradevole mi ci tuffai leccandola con ardore mentre lei si imboccava la mia cappella , le baciavo il grilletto mordicchiandoglielo facendola mugolare . Avevo la faccia tutta impiastricciata dei suoi umori le detti anche una bella leccata al buco grinzoso del culo . Quando fummo belli caldi lei si mise sul divano a quattro zampe tendendomi il culetto che risaltava dal collant aprendosi la fica con le dita “ Ovvieni bello mettimelo bene in fondo e migarba tanto !” Non mi feci di certo pregare mi misi dietro di lei le poggiai la cappella e via gliela feci entrare in pancia con una scureggina “Ohh ..sii...bellooo...dai....rifammelo...leva...e rimettilo....e ...
«1234»