1. DALIA - Cap. 21: in panne


    Data: 08/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: DonEladio, Fonte: Annunci69

    orlo dell’ orgasmo, che giunse devastante nel giro di un paio di minuti. “Che vacca magnifica!” si complimento il meccanico divaricandole le natiche mentre Dalia si ripuliva dal mio seme che le colava tra le cosce, ottenendo il risultato di imbrattare anch’esse di grasso; poi si avvicinò al suo viso e le infilò la lingua in bocca, mulinandola con la sua con grotteschi rumori di risucchio; per fortuna il mio telefono era ancora a portata di mano e riuscii a cogliere l’istantanea di mia moglie nuda che con le mani del buzzurro che le allargavano le chiappe mostrando il suo culo appena usato da cui colava un filo di sperma, mentre accoglieva con remissione la sua lingua nella bocca. “Allora, che dice? Vale la pena fare un po’ di straordinario domenicale per lei?” gli chiesi mentre mi sistemavo i bermuda; rispose con un grugnito e tirò su la salopette, poi sbuffando tornò in officina “Va bene, va bene, mi metto subito al lavoro; ma lunedì mattina te la sfondo per bene quella cagna”; “Non vediamo l’ora” risposi con Dalia sottobraccio. Restava un ultima piccola questione da sistemare: “Mi scusi, l’ultima cosa: ma noi dove stiamo questi due giorni? C’è un albergo, un motel, qualcosa del genere da queste parti?”, mi informai seguendolo in officina; “Ma quale hotel, dove pensate di essere, a Portofino? Qui non è zona turistica, non c’è un cazzo in giro e quel poco che c’è è chiuso per ferie. Al massimo, guardate, posso indicarvi una fattoria a 2 km da qui sulla linea del bus, fa un po’ anche da agriturismo, ma non ci va mai un cazzo di nessuno. Non è il Grand Hotel, ma per dormirci due notti va più che bene.” Non potemmo far altro che rassegnarci e, dopo aver salutato il nostro nuovo amico che spostava la nostra auto sul ponte di lavoro, incamminarci verso la fermata del bus. .
«12...6789»