1. Mia moglie Claudia in vacanza (2)


    Data: 08/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: cuckoldmarito, Fonte: Annunci69

    Claudia sembrava in estasi e in un altro mondo. Si era comportata da vera puttana prima mostrando la figa poi infilandoci dentro due dita e infine aveva succhiato il cazzo di Marco, facendosi anche sborrare in bocca, mentre la moglie di Marco incitava il marito a scopare la bocca di quella bella puttana. E tutto questo era accaduto davanti a me ma la cosa più incredibile era che io non mi ero opposto in alcun modo né davanti alle prime schermaglie giocose né quando tutta la situazione era esplosa. In realtà era esploso anche il mio cazzo perché vedere mia moglie comportarsi in quel modo e mostrare il volto da zoccola che non era mai emerso mi aveva eccitato da morire e il mio cazzo era in tiro come non mai. Giulia mi guardava e sorrideva, avendo sicuramente già vissuto esperienze simili e sapendo che in fondo molti mariti vogliono vedere la propria moglie fare la troia con altri uomini. Sembrava leggermi nel pensiero perché quando ancora un rivolo di sperma stava uscendo dalla bocca di Claudia mi disse “Adesso che ha visto tua moglie succhiare il cazzo di Marco con così tanta voglia forse hai capito che non ha intenzione di fermarsi. Questa è una notte pazza, forse non capiterà più o forse non potrà più farne a meno. Di sicuro adesso dovrà soddisfare ancora il cazzo di Marco che come vede ha ancora voglia”. Come telecomandato mi girai verso Marco e in effetti aveva di nuovo il cazzo il tiro nonostante avesse appena svuotato i coglioni in bocca di mia moglie. Anche ... Claudia lo guardava e sorrideva vogliosa. Forse per la prima volta da quando si era tolta le mutandine parlò anche lei “Marco che cazzo magnifico hai. L’ho sentito tutto in bocca e nella gola. La tua sborra ha un gusto fantastico scopami adesso che ho la figa che mi esplode. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Scopami davanti a mio marito visto che non si è opposto fino ad ora.” Non avevo mai sentito Claudia parlare in quel modo, era pazzesca la sua trasformazione. Mi limitai a guardare Marco e feci un piccolo cenno di assenso con la testa per dimostrare che mia moglie aveva ragione e che volevo vederla farsi fottere in quella notte pazza. Marco non aveva certo bisogno del mio assenso per proseguire dopo quello che era appena successo però sembrò apprezzare il mio gesto perché ricambiò con un sorriso dicendo “Questa notte Claudia ti scoperò come mai nessuno ha fatto fino ad oggi e tu ti concederai tutta senza opporre resistenza. Questa notte sei la mia puttana ed hai un solo compito: farmi godere”. Claudia ascoltò senza fiatare e si limitò a fare di sì con la testa. Per dimostrare che aveva compreso bene e accettato il ruolo si andò a coricare sul lettino che c’era nel patio e spalanco le gambe per mostrare la figa gonfia e per chiamare il cazzo di Marco. Tutto il suo corpo fremeva, aveva i capezzoli duri e dritti e le labbra tra le gambe rosse fuoco. Cominciai a segarmi, non resistevo più. La mia mano andava su e giù per il mio cazzo impaziente di vedere quello che stava per ...
«12»