1. CROCIERA NEL MEDITERRANEO Parte 2


    Data: 09/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: LucreziaDeSade, Fonte: Annunci69

    CROCIERA NEL MEDITERRANEO 2° Parte Dovreste leggere la prima parte di questo romanzo per capir cosa sia successo, e come si è arrivati a questo. ------------------------- Rimasi nuda a letto mi marito si corico si avvicino a me io non sapevo cosa fare era da tanto che non gli davo la fica e non volevo litigare cercai di dire che ho molto sonno, lui allungo una mano verso il mio culetto, io non sapevo in che condizioni era, ma sembrava che lui si era accorto di qualcosa che non andava. Io mi sentivo tutta indolenzita lui si avvicinava sempre di più sentivo il letto bagnato ma non capivo perché. Mi girai di fronte a lui dissi che non stavo bene a pranzo avevo mangiato piccante e sto male mi brucia il culo da morire, accettò la mia versione e si girò dall’altro lato. La mattina quando mi svegliai era già uscito per fare colazione e poi doveva andare dal marito di Claudia. Devo dire che Claudia aveva istruito il marito a dovere, perciò ero tranquilla. Andai per fare colazione e Claudia era già lì appena mi vide, si mise a ridere, io continuavo a non capire appena vicino mi disse come va tutto bene sei soddisfatta ti è piaciuto. L. Mi sai dire che cosa è successo? C. Non dirmi che ti sei accorta di niente. Almeno ti senti soddisfatta. L. Soddisfatta un cazzo, ho il culo che mi duole e mi brucia da morire, che mi hai messo dentro. C. Che cosa dici non ti sei accorta di niente non è possibile. L. Mi vuoi spiegare grandissima troia che mi hai fatto? C. Allora tu quando ti ecciti ... perdi le staffe e non capisci niente. Tu gridavi come una matta dicendo spingi più forte rompimi il culo, infatti, disse Claudia ti avevo messo tutte e quattro dita nel culo ancora un po’ ed entrava la mano. Le grida fecero arrivare l’uomo della sdraio e un suo collega nero, li feci avvicinare il nero subito si abbasso la tuta e un gran cazzo usci fuori a dire il vero me lo volevo prendere io ma tu continuavi ancoraaaa ancoraaaaaaa di più e cosi come ti trovavi a pecorina non fece alcuno sforzo t’inculò con decisione. Il cazzo scivolo in culo con estrema facilità e tu gridando. Grazie Claudia è meraviglioso. C. E durato neppure un paio di minuti un fortissimo grido di piacere, accompagno il tuo godimento io ti tappai la bocca mentre lui ti riempiva il culo, di sborra tu ti accasciasti con il cazzo nel culo del nero. Io ero eccitata al max il tuo godimento è stato eccezionale mi ha piacevolmente sconvolta non resistetti e mi feci una stupenda chiavata con Amin che come cazzo non dispiaceva, poi ti presero entrambi e ti portarono in cabina non si capiva se dormivi o eri svenuta io stavo attenta che non arrivasse in quel momento tuo marito ma ero tranquilla avevo istruito molto bene il mio maritino, cosi si sono svolte le cose. L. Che devo fare per il mio culo mi brucia e mi duole che gli metto. C. In cabina ho una crema che si usa per le emorroidi, poi andiamo a prenderla. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Terminammo di fare colazione e siamo andate a prendere la pomata volevo ...
«123»