1. Giulia e il Dottor L. II


    Data: 09/06/2017, Categorie: Trio, Autore: DeLempicka79, Fonte: EroticiRacconti

    per Emma, sperando che sia confacente alle sue aspettative.. Giulia continuò le sue sedute con il dottor L. e naturalmente pure io. Lei diceva che la “terapia” le stava giovando che le sembrava di vivere le mie emozioni, di sentire i miei orgasmi. Adorava sentirmi venire a ripetizione sotto le amorevoli cure del dottore , respirare il mio piacere . Ogni tanto si avventurava dentro la stanza e mi accarezzava o mi prendeva la mano . Quel giorno in particolare avevo deciso di assecondare appieno le fantasie del dottor L. vestendomi da bambina. Misi delle mutandine bianche di cotone, la gonna a pieghe e le scarpe di vernice coi calzini bianchi. Mi feci le trecce fermandole con dei fiocchi di raso. Ero soddisfatta del risultato, sembravo una bambola iper realista fin troppo sviluppata. Il seno voluminoso tendeva le piegoline della candida camicia di cotone. Giulia rise nel vedermi. Lei come sempre era vestita severamente di nero, col trucco che le appesantiva i bei lineamenti. Le dicevo sempre che si vestiva da battona repressa per scherzare tra di noi e la cosa la divertiva. Entrammo nello studio del Dottor L. come sempre dopo l’orario di chiusura quando la sua segretaria aveva già staccato. Lui ci aspettava. -Giulia, sarai la mia mamma oggi, voglio che tu reciti e ti diverta- Lei rise divertita preparandosi ad interpretare il gravoso ruolo dell’arcigna genitrice. Il Dottor L. mi guardò compiacendosi del mio aspetto infantile. -Questa bambina è stata veramente insopportabile ...
    oggi. Ha fatto i capricci tutto il giorno- Giulia mi prese per mano con insolita forza mandandomi avanti verso il dottore seduto sulla poltrona. -e’ vero bimba mia? sei stata cattiva?- Mi infilo un dito in bocca cincischiando l’orlo della gonna. -Guardi lei dottore, guardi….- Giulia mi spinge sempre più davanti al dottore e mi solleva la gonna. Le mutandine sono chiaramente umide . -Non ci siamo bambina mia, le brave bambine non si bagnano così tanto. Toccherà punirti- -lo faccia dottore, non esiti- la voce di Giulia è stranamente calda. Credo che vedermi in qualche modo umiliata le procuri del piacere. Il dottore mi tira a se e mi mette a pancia sotto sulle sue ginocchia. Sono le mani di Giulia che mi tirano giù le mutandine. Giro la testa per guardarla e le sorrido compiaciuta. Il dottore mi sculaccia . Giulia sorprendentemente fa altrettanto. La cosa mi delizia. Vederla attiva finalmente in quella che forse era una sua fantasia. Il dottore inizia a toccarmi infilando piano le sue dita con delicati movimenti. Giulia alterna le carezze e gli schiaffi sul mio sedere. Inizio a gemere, vedo la scena riflessa sui vetri della libreria e la cosa mi da ancora più eccitazione. Il dottore mi rigira , vuole la sua razione di fica bagnata e calda. Mi fa mettere carponi per terra e sistema il suo viso tra le mie gambe. -saziami bambina, fammi bere tutto- inizio a muovermi ritmicamente sulla faccia del dottore dandogli da leccare ora le labbra, ora il clitoride , ora il sedere. La sua lingua ...
«12»