1. Mamme di provincia 4


    Data: 10/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: mambo, Fonte: EroticiRacconti

    Bruna ora è in maternità, si dedica ai figli ed in particolar modo del piccolo Nicola , si impegna per tornare in forma ed alterna la palestra alla piscina. Durante la sua assenza la figlia diciottenne Anna ,studi permettendo , aiuta Cinzia nel lavoro di ufficio dell’azienda del padre. Anna è una bella ragazza, somiglia molto alla madre, un metro e sessantacinque , cinquantacinque chilogrammi, occhi verdi, capelli castano chiari lunghi e lisci, una terza di seno bello sodo, fianchi un poco abbondanti e grandi occhiali riposanti ora tanto di moda. Dal ritorno dalla vacanza estiva si è messa con Matteo ,un giovane studente come lei, magro , capelli lunghi e dall’aspetto molto curato, quasi efebico. Per Bruna è un fighetto , ma se va bene per Anna va bene anche per lei. Bruna appena possibile vuole tornare in azienda per alleggerire il lavoro di Cinzia rimasta sola ( con Bobo e Kito) .Ogni giorno immagina l’amica che si fa i due neri e non sa se indignarsi o invidiarla .La sua vita sessuale è totalmente cambiata , da pudica mogliettina a troia in cerca di cazzo, ma sua fica per il momento è fuori servizio, sono passati due mesi dal parto, Gianni ha provato a penetrarla ma lei sente fastidio, l’eccitazione è comunque forte e Bruna decide di farselo mettere dietro. Gianni non crede alle sue orecchie, vent’anni di rifiuto ed ora la sua donna cede. Un poco di lubrificante ed i tredici centimetri del marito entrano senza problemi. Bruna sembra apprezzare. Due minuti e la scopata ... finisce. Gianni la bacia e le dice ”hai visto che non era come tu pensavi”. Bruna annuisce. Il marito si reca in bagno , lei si alza, va davanti allo specchio e si gira, si mette a novanta gradi e con le dita esplora la su fica guardandola nello specchio. Fa ancora un poco male e si chiede quando potrà assaporare un maschio, la recente ceretta brasiliana la fa sembrare ancora più invitante ed il magico dito parte, solo un poco però, Gianni ritorna Bruna si rialza. Un pomeriggio Bruna si prepara per la piscina, gonna bianca e polo azzurra, raccomanda ad Anna di controllare il fratellino, prende la borsa e si avvia. Arriva alla piscina ed entra, all’ ingresso la avvicina un’assistente e scusandosi le dice che l’impianto è guasto, sta arrivando il tecnico , non si sa ancora quando la vasca sarà praticabile. Bruna un poco seccata fa dietro-front e ritorna a casa. Rientra nell’abitazione, Nicola dorme e di Anna nessuna traccia, ma poi rumori arrivano dalla sua stanza. “ Sarà in camera a studiare” pensa Bruna che posa la borsa e si avvia verso la figlia. I rumori si fanno sospetti, sono chiari cigolii del letto, classici di quando si fa l’amore. Bruna arrossisce e pensa “venire a casa mia e scoparsi mia figlia è troppo”, non sa che fare, decide di verificare ,forse è lei che pensa male. Comunque non deve essere scoperta, le conseguenze sarebbero disastrose. Esce dalla villetta che abita e passando dal giardino si avvicina alla finestra della camera incriminata. Un angolo scoperto dalla ...
«1234»