1. Tutto cominciò una mattina d'estate a Parigi


    Data: 12/06/2017, Categorie: Etero, Incesti, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    1^ - Il prologo: AnneLa ragazza è sopra di me, profondamente impalata sul mio sesso, si muove lentamente, non su e giù, ma avanti ed indietro, mantenendo il mio cazzo ben piantato in fondo a lei e contemporaneamente struscia il clitoride, ben pronunciato, sui miei radi peli pubici.Le sue mani poggiano sul mio petto ed i seni, tra le sue braccia, ondeggiano con un movimento ipnotico davanti ai miei occhi.Ha le labbra socchiuse ed il suo respiro è accelerato ed ogni tanto interrotto da qualche gridolino:“Oh ouì… così è bello… ouì est merveilleux…”Piega le braccia ed i seni sfiorano il mio viso, i capezzoli sono turgidi e dritti come chiodi.Non posso fare a meno di sollevare la testa e prenderne uno tra le labbra e cominciare a succhiarlo come un poppante.“Oh ouì, c’est bon… continua… non ti fermare… ouìììì…”E chi vuole fermarsi!!!Passo da un seno all’altro continuando a succhiare quei due chiodi duri e rendendoli, se possibile, ancora più duri.“Ooohhh c’est bon… je viens… ohhh ouiiii je vieeeeens…”E con questo grido gutturale mi allaga il pube con un getto di umori odorosi di femmina.Sento che anch’io sono arrivato al limite, sto per venire.“Anne… non posso trattenermi vengoooo!!!”Prontamente lei si solleva e sfila il mio cazzo dalla sua intimità; lo afferra al volo con la mano e sono sufficienti due o tre colpi su e giù e lui erutta dei getti di bianca crema che finiscono sul mio stomaco.Poi si stende su di me; siamo entrambi stanchi ma appagati e felici.Beh direte voi, cosa ... c’è di così eccitante?Quello che è eccitante e diverso è che la ragazza sopra di me era mia cugina Anne, che lei aveva 23 anni ed io diversi di meno e che per me era il primo rapporto sessuale della mia vita.L’INIZIO!!!Mi presento:il mio nome è Michele, sono ormai prossimo ai sessant’anni ed ho passato la mia vita dedicandomi alle donne, amandole, servendole, rendendole, a volte, felici, e traendone il massimo del godimento e del benessere.Spinto dalla mia attuale compagna, con la quale ho un rapporto aperto e alla quale non ho mai nascosto nulla del mio passato, scrivo queste avventure della mia vita per rendervi partecipi di quanto sia bello amare le donne.Non voglio scrivere le mie memorie, ma solo raccontare alcune delle avventure che, credo, siano più coinvolgenti, eccitanti e che potrebbero interessarvi.Tutto era cominciato diversi giorni prima…Dovete sapere che in quegli anni io passavo sempre un mese delle mie vacanze scolastiche a Parigi, da mia zia, la cognata di mio padre.Il marito l’aveva lasciata vedova qualche anno prima, con una figlia, Anne, ed un negozio di panetteria, a due passi da Montmartre, da mandare avanti.Mia zia si era rimboccata le maniche ed aveva continuato a gestire la boulangerie da sola, con un nuovo panettiere, per mandare avanti la casa e far continuare gli studi ad Anne.Anne era una ragazza estrosa, piena di vita, frequentava l’università, com’era consuetudine allora non aveva molti tabù, era una ragazza libera e si divertiva con gli amici ...
«1234»