1. Il piacere di sperimentare


    Data: 12/06/2017, Categorie: Dominazione, Gay / Bisex, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Mi piace sperimentare, mi è sempre piaciuto, c’è stato un periodo divertente, intorno ai diciotto anni, dove la voglia era alle stelle, non sono stato precoce nel sesso con le donne, quello vero è arrivato in quel periodo, ma nel frattempo sperimentavo.Praticavo sport, ciclismo, mattina scuola e pomeriggio bicicletta, con me ad allenarci veniva mio cugino Alex, siamo coetanei e ci frequentavamo anche dopo gli impegni, si usciva assieme in compagnia, le prime morosine. C’era dell’altro che ci accomunava, a volte ci fermavamo a casa sua quando non c’era sua mamma, mia zia, quando eravamo diciottenni non c’erano ancora i personal computer né tantomeno internet, ma giravano le riviste porno, ogni tanto comparivano a scuola e facevano il giro di tutti. Ne avevamo un paio nascosti che ci divertivamo a guardare, abbiamo cominciato a masturbarci in compagnia, a casa sua,Alex era il più timido, più che altro mi seguiva ma un giorno saltò fuori con la sua proposta: “perché non proviamo a toccarcelo a vicenda?”. Al momento l’ho guardato come se avesse detto chissà quale porcata, ma subito dopo gli dissi che si poteva provare. Ricordo che quella volta nessuno dei sue era venuto, ma la sensazione di toccare un cazzo che non fosse mio era bella, liscio e caldo, avevo fatto poco caso alla sua mano su di me, ero concentrato sul suo cazzo. Quel giorno finì così, fuori non ne parlavamo, lo avevamo fatto e basta. Ricapitò di fermarci a casa sua, e lui subito mi chiese se volevamo fare come la ... volta prima, io non aspettavo altro e così lo tirammo fuori , senza troppi problemi e cominciammo..La cosa andò avanti per un po’ di settimane nelle quali ognuno aveva imparato a far godere l’altro, ma non era abbastanza, gli dissi che volevo provare qualcosa di nuovo, mi propose di leccarmelo e con qualche remora accettai, non capivo se stavo diventando gay o cos’altro. Ci fù un po’ di imbarazzo iniziale, io ero seduto sul suo letto e lui in ginocchio in terra, lo prese in mano e me lo leccò, la sensazione di una lingua era forte, tanto che ogni dubbio svanì e l’erezione prese piena potenza. “Prendilo in bocca”, Alex era intento a giocare con la lingua ed obbedì, era strano ma era il mio primo pompino ricevuto, la sensazione di caldo intorno al mio cazzo mi piaceva ma volevo provare anche io, lo fermai anche per non venire e gli dissi di sdraiarsi sul letto che adesso toccava a me. Il mio primo pompino dato… Lo presi in mano e lo menai un po’. Poco convinto lo toccai in punta con la lingua, una volta, due, una leccata lunga e poi giù per tutta la lunghezza, mi fermavo per chiedergli se gli piaceva e mi rispose di si, di non fermarmi, gli chiesi di non venirmi in bocca e proseguii. Adesso però lo prendevo in bocca, leccavo, Alex mi guidava, più su, più giù, metti la lingua…Ad un certo punto però mi fece fermare e mi chiese di scendere dal letto e di mettermi in ginocchio, si mise in piedi davanti a me e ricominciai a leccarlo e a prenderlo tutto in bocca, lo sentivo fremere e ...
«123»