1. 50 volte t - 8


    Data: 13/06/2017, Categorie: Incesti, Autore: Alessia23, Fonte: EroticiRacconti

    50 volte t... - 8 --- Rimaniamo una decina di minuti così, protetta dal suo corpo, piegata, sudata. "Dai bella, ce la fai?" mi chiede dolce lui rompendo il silenzio scandito solo dai nostri respiri. "sì..." Mi aiuta lui prendendomi per i fianchi e poi sorreggendomi... mi accorgo solo ora che lui è completamente nudo mentre io ho il vestito tutto arrotolato al bacino. Me lo sfilo facendomelo scivolare ai piedi, mi si aggroviglia con i tacchi. Lui mi sostiene evitando la caduta. Mi infila la scarpa che mi era sfuggita durante i suoi affondi. E' bellissimo, sexy, affascinante così sudato. Ci baciamo ancora mentre gli accarezzo il cazzo che seppur non eretto è caldissimo... Lo massaggio pianissimo solleticandolo... "E' la terza volta che mi chiami così..." sussurro io senza voler una risposta. Lui mi guarda: "così come?" io: "così... cioè... mi dici troia..." arrossisco lui: "tre? le hai contate?" io: "beh... me le ricordo..." :) lui: "scusa... non lo faccio più..." dice non convinto... io: "no mi piace... poi però rischio d'esserlo veramente ...ti avverto..." Ridiamo insieme abbracciati mentre sento tra le mani il suo cazzo indurirsi. lui: "beh allora... sei... una... (mi guarda negli occhi con un soorriso stupendo) ... una... troia troia... troia troia troia troia troia..." Non la smette più. Ridiamo dolci insieme mentre ci baciamo come fossimo due fidanzatini. lui continua: "troia troia troia troia troia... le hai contate?" scherza lui... Lo bacio per non farlo continuare, mi ...
    piace da morire la situazione, non mi sento umiliata nè offesa. E' mio padre semplicemente che gioca con me, ci divertiamo a (s)fotterci, sento che questa sera la nostra complicità sta crescendo e diventando qualcosa di bellissimo... Penso tutto ciò mentre ad ogni bacio mi dice "troia". Finalmente la smette di dire "troia", sono serena e senza nemmeno pensare mi chino sotto di lui... ci guardiamo negli occhi, lui sopra di me con il cazzo tra le mani... "aspetta Alessia... chiudi gli occhi..." "ok..." lo faccio lui: "Ora io mi nascondo, tu mi vieni a trovare..." io apro gli occhi, lo fisso sorpreso: "ma stasera cosa ti è preso pa'?" lui: "nulla... voglio giocare un po', ti va?" io ci penso un attimo, in quella posizione in ginocchio con le mani sul suo cazzo, nuda e vogliosa (non vedevo l'ora di prenderglielo in bocca, sono sincera) non posso dire che un "ok". lui: ""dai allora chiudi gli occhi". Li chiudo eccitata dal gioco, mi lascia così a terra mentre sento che esce dallo studio. Ovviamente il gioco è presto fatto, l'appartamento ha solo 3 stanze e il bagno, una l'ufficio personale dove ci troviamo sempre, una stanza grande dove c'è la sala riunione e l'altra dove c'è lo studio del suo collega che a volte prende in affitto la stanza e riceve i clienti. Sento che mi chiama: "dai patata... cercami..." Rimango per terra, ricordo la sua eccitazione dell'ultima volta quando ho gattonato verso di lui... mi metto a 4 zampe e comincio a fare "miaooo... miaooo..." So benissimo dove ...
«1234»