1. Il tuo sorriso triste ( seconda parte )


    Data: 13/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: cpsarda50, Fonte: Annunci69

    Ringrazio per i complimenti ricevuti per il primo capitolo. In questa seconda parte ho cercato di introdurre qualche nuovo elemento di suspence. Buona lettura. *************************************** Il pomeriggio era trascorso velocemente grazie ad una visita al centro di Beauvais che si era dimostrata una cittadina ordinata e carina con alcuni edifici di pregio e numerosi Bistrot che, cosa rara in Francia, facevano un ottimo espresso. Louis e Monica ne avevano approfittato per cenare a Le Vents d’Anges, un delizioso ristorantino con i tavoli all’aperto in Place de S. Etienne, e poi avevano preso un taxi e si erano fatti riportare in Hotel. La mattina seguente avrebbero preso il treno per Parigi abbastanza presto. Rientrando avevano incontrato un’altra coppia che beveva qualcosa al bar ( ovviamente automatizzato ) situato accanto alla hall. Lo sguardo triste di Marta si era improvvisamente illuminato nel vedere Louis. Questo le aveva impedito di notare il sorriso appena accennato del marito nel confronti di Monica. In fondo alla sala, in penombra, qualcuno sembrava indaffarato ad armeggiare con una macchina fotografica, o forse una videocamera. Erano le 22. La coppia spagnola era risalita in camera e Monica aveva iniziato a spogliarsi per andare a letto mentre Louis sorseggiava un succo di arancia preso dal frigobar. “No quiero dormir ahora Creo que ir a Buffalo Grill para una cerveza.” “Adelante, Louis. Yo estoy cansada y dormirse ” Aveva messo sulle spalle un leggero ... maglioncino perchè la temperatura era frizzante ed era uscito dalla stanza. Ma anziché dirigersi al locale aveva disceso soltanto un piano di scale e si era fermato davanti alla stanza 167, che aveva prenotato senza che Monica lo sapesse. Digitato il codice di accesso era entrato e si era diretto in bagno per fare una doccia, non prima di aver inviato a Marta un breve sms col codice per aprire la porta. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Erano le 22,15. Il getto caldo lo aveva colto di sorpresa e ci aveva messo un po’ a regolare la temperatura prima di trovare quella giusta. Lo scroscio dell’acqua gli aveva impedito di sentire lo scatto della serratura che si apriva e si richiudeva, mentre a occhi chiusi si massaggiava col bagnoschiuma profumato e cremoso. Marta lo osservava attraverso i vetri opachi della doccia ed aveva iniziato a spogliarsi lentamente pregustando ciò che stava per accadere. Quando fu completamente nuda spense la luce. “¿Que pasa?” . Louis era rimasto immobile senza capire. “Sono Marta Hai un posticino per me?” gli aveva sussurrato lei aprendo lo sportello di vetro ed entrando sotto il getto d’acqua per stringersi a lui. Si sa che normalmente in una doccia d’albergo non c’è mai lo spazio sufficiente per svolgervi pratiche amorose, ma a volte questo non è del tutto negativo. Marta si era appoggiata con le spalle e le natiche al corpo di Louis e aveva goduto della sensazione di sentir crescere in lui il desiderio mentre la abbracciava stringendole i seni e ...
«1234...»