1. La famiglia perfetta - 2 -


    Data: 15/06/2017, Categorie: Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    La famiglia perfetta. (n° 2)* Marina entra in cucina nel momento in cui il figlio del fruttivendolo ha scaricato sul tavolo i pacchi che aveva portato in una cesta e Sauro li sta appoggiando nei vari contenitori, gli sguardi dei due ragazzi sono tutti per la donna che con una vestaglia ampia, ma corta e sbottonata all’altezza delle mammelle, si avvicina al tavolo e dice: “Bravo Antonio, mi hai portato della roba buona e fresca, si vede che ti é stata con segnata in mattinata......” “Per voi, signora Marina, solo merce buona e sopratutto fresca, non me lo perdonerei mai di darVi qualcosa che........non é di vostro gradimento....” – e la guarda con occhi languidi e pieni di desiderio. Sauro continua a dividere nei contenitori la frutta e gli ortaggi, ma non smette di guardare la donna che ad ogni passo scopre sempre più le mammelle libere che ballano oscenamente, mentre la corta vestaglia mette in risalto le cosce tornite e belle che troneggiano su i soliti sandali da dodici centimetri, guarda anche il ragazzo del fruttivendolo che ha gli occhi piantati in mezzo alle tette della donna. Marina si sente osservata e decide di dare un ulteriore colpo alle fantasie dei due ed abbassandosi per aprire il forno mostra anche i capezzoli delle mammelle che trattengono a stento le due bocce che sono pronte per trasbordare..................li guarda in viso con uno sguardo assatanato e decide che il primo che può assaporare le sue grazie sarà Antonio....allora dice a Sauro: “Tesoro ti ... dispiace andare in cantina a prendere una lattina di olio ed una bottiglia di vino, io comincio a preparare la verdura dopo avere.............pagato il conto ad Antonio.........vieni Antonio andiamo in taverna che prendo i soldi.......( e con gli occhi fa segno a Sauro di scendere dall’altra scala in modo da avere una visuale della taverna che é posizionata di fianco alla cantina.)” Scende in taverna e davanti al ragazzo fa ondeggiare il culo come la più esperta delle puttane, nel frattempo, non vista, ha sbottonato un altro bottone da sopra e da sotto ed ora il suo corpo nudo e voglioso può essere offerto agli occhi di Antonio che non immaginando le manovre della donna, ma già ingrifato al punto giusto, mette da dietro una mano tra le cosce di Marina e le stringe le chiappe sode e calde: “Oggi sei più zoccola del solito, é da tanto che non ti riempiono la sorca o ti sei arrapata per le zucchine e le melanzane che ti ho portato ?” – dice il ragazzo che ormai ha già fatto sentire il dito pollice nel culo della donna e la solleva da dietro come la stesse fottendo.... Quando Marina si gira alzando una coscia per non far uscire il dito del ragazzo che ormai la sta già facendo godere, lo spettacolo del suo corpo nudo coperto solo da un lembo della vestaglia finisce per far arrapare ancor più il ragazzo che fa uscire la mazza dai pantaloni e, continuando la penetrazione in culo, gliela fa sentire sul viso, sul collo, tra le zizze ............ “Che puttana stupenda che sei, che scrofa ...
«1234»