1. Oh...Liza


    Data: 16/06/2017, Categorie: Prime esperienze, Autore: acdc, Fonte: Annunci69

    conosciamo, e per la prima volta non ti confidi con me? Parliamo sempre di tutto e ora .” -“No Liza, dammi retta, non ho niente, meglio di no .” -“Meglio di no cosa?” Ero in crisi, non potevo dirle che mi stavo eccitando e che mi piaceva, mi avrebbe di sicuro fatto uscire dalla sua camera e avrei rovinato il nostro bellissimo rapporto ero in difficoltà, lo ammetto. -“Ma no, è che ..” -“Cheeeee??????” -“Insomma Liza ..sai tu .io emh .. ho paura che .che .” -“Di cosa hai paura? Di me?” -“Ma no, che c’entra, ho paura solo di ..di rovinare delle cose, ecco, a volte sai .alcune cose è meglio non dirle ” Il suo sguardo andò sulle mie mani che le massaggiavano il suo ginocchio. -“Stefano ti prego, non tenermi sulle spine .non ti mangio mica dimmi che c’è”. -“Liza è da 5 anni che non ti vedevo, e non mi ricordavo che fossi così bella, e ..” Mi sentivo il viso in fiamme, di sicuro ero diventato rosso come un semaforo stavo per dirle che mi piaceva, e mi preoccupavo di una sua brutta reazione . -“E cosa, Stefano? Dimmi”. -“Liza .sei una bella donna, e ..” Mi feci coraggio: “Mi piaci troppo, sei bellissima e mi scateni delle cose strane dentro che oddio scusami, davvero .non volevo ma ..te lo dovevo dire altrimenti scoppiavo, non riesco a tenermi le cose dentro, ma hai insistito e te l’ho dovuto dire .perdonami ma credimi, dirti ste cose mi crea imbarazzo quanto te, ma .mi piaci Liza, sei una donna fantastica, sei bella e .no, non sei bella, sei troppo bella e mi piaci ecco lo so ho ...
    l’età sbagliata per dirtelo ma .è quello che penso e che volevi sapere .mi piaci troppo, sei sexy, ecco ” Dissi questo tutto d’un fiato, non seppi neanch’io come feci. Mi guardò stupita e sembrava che non riuscisse più a parlare, le mie mani nel frattempo non smettevano di palparle il ginocchio. -“Stefano .mi hai lasciata senza parole io davvero non non so cosa dire .non melo aspettavo davvero ma sei sicuro di tutto questo? Non sono giovane come te e come fai a pensare queste cose di me? Che sono più grande di te? -“Per quello che penso Liza, l’età non conta, credimi .tu non sai quello che mi scateni solo a guardarti e parlare con te, stare con te, mi trasmetti un qualcosa che .non so, chiamalo fuoco, chiamalo come vuoi ma tu fai questo..credimi Guardandola non sembrava intristita, anzi, assunse uno sguardo compiaciuto, contento, ma anche un po’ imbarazzato. -“Stefano, mi lasci ancora senza parole .io che piaccio a un giovane di 32 anni ..non ci credo .mi sembra così ..strano!” -“Lo so, ma è così Liza, è così credimi ” La situazione mi fece eccitare non poco, s’era creata una strana atmosfera, ero convinto che nel giro di pochi secondi mi avrebbe cacciato, invece eravamo lì, che le massaggiavo il ginocchio e che le confessavo la mia attrazione verso di lei, e lei che mi guardava con sguardi amorevoli, come se le facevo tenerezza . -“Mamma mia, mi stai facendo sentire desiderata, e questo è tanto che non mi succedeva e poi da te così più piccolo di me .che situazione!!!! Ma lo ...
«1...345...8»