1. RAGAZZE IN CALORE


    Data: 16/06/2017, Categorie: Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    MICHELADa pochi giorni, Michela è la mia amante.......un' amante calda, passionale e piena di vita: questa è la storia della prima volta che ci siamo uniti.Michela è una ragazza che ho conosciuto in treno: me l' ha presentata mia nipote, ha l' argento vivo addosso. Un viso pulito, l' emblema dell' innocenza e l' atteggiamento spavaldo di chi vuole imparare in fretta ad avere un rapporto speciale con il proprio corpo e la propria intimità. Sono rimasto sorpreso dalla sua naturalezza, perchè quando in mia presenza Betty -mia nipote- le ha chiesto se le piacevo e se voleva scopare con il sottoscritto, non ha battuto assolutamente ciglio, anzi ha mostrato entusiasmo unitamente alla volontà di diventare donna quanto prima. Sì, perchè fino a pochi giorni fà questa esile e fragile ragazza era ancora vergine: non aveva mai goduto, se non qualche volta grazie ad un leggero e superficiale sgrillettamento, ma senza ovviamente poter inserire qualunque genere di oggetto nella sua vagina. Ha lunghi capelli castani e tette e culo non sono ancora sviluppate, ma quando l' ho vista la prima volta ed ha tolto le ballerine per iniziare a giocare con i suoi minuscoli piedini avvolti in collant trasparenti di color carne, ho capito che doveva essere mia e ho subito desiderato possedere il suo corpo: non ho dovuto nemmeno faticare, perchè è stata mia nipote con la sua "proposta indecente" a togliere le castagne dal fuoco.......Abbiamo fissato un appuntamento, dato che lei abitualmente rimane ... sola a casa per l' intera giornata: quando ho bussato alla porta erano appena le nove del mattino di un giorno qualunque, e sono rimasto piacevolmente colpito dalla sua semplicità: indossava una camicia da notte sopra il ginocchio e talmente attillata che la forma dei capezzoli, delle aureole e delle tettine era perfettamente scolpita........un succinto slippino di colore rosa completava l' opera. Non appena la porta si è chiusa dietro le spalle, Michela mi ha abbracciato e mi ha ficcato la lingua in bocca, strusciando le tette sulla mia camicia: l' ho presa allora da dietro ed ho iniziato ad accarezzarla fra le natiche, intrufolando la mano oltre le mutandine, giusto per avere un primo contatto con la sua pelle vellutata ed ancora inviolata. Dopo un lungo e appassionato bacio, ha preteso che stessi fermo mentre mi spogliava: voleva essere lei la protagonista.......voleva per la prima volta vedere un uomo nudo........il suo primo uomo, che dopo un pò avrebbe preso il suo fiore più prezioso.......! E' stata a lungo ad osservarmi quasi incredula: prima d' ora non aveva mai visto un cazzo da vicino.......solo qualche giornale oppure in tv: è rimasta per un attimo scioccata.....quasi interdetta, perchè -nonostante Betty le avesse già detto che ero in possesso di una verga di dimensioni ragguardevoli- non immaginava.......non poteva certo immaginare ora che aveva a pochi centimetri il membro che l' avrebbe fatta crescere e diventare donna! Tra l' altro il bacio e la sua lingua mi ...
«1234...»