1. Ho scopato mia cugina


    Data: 17/06/2017, Categorie: Incesti, Autore: Paolo97, Fonte: EroticiRacconti

    Salve, mi chiamo Paolo, sono un ragazzo di 18 anni e da 3 anni sogno di scoparmi mia cugina Maria. Lei ha 23 anni, capelli lisci castano scuro con delle meshes bionde, poco meno alta di me ( io sono 1.85 ) e bel fisico con una quarta di seno che mi fa impazzire. Ho sempre cercato di avvicinarmi fisicamente in qualche modo ma mai nessuna risposta. Ieri, per festeggiare il capodanno invitammo la sua famiglia a mangiare a casa mia. La mattina mi alzai verso le 11.00 e iniziai a prepararmi, farmi bello per lei, sperando che sarebbe stata la volta buona in cui me l'avrebbe data. Si fecero le 13.00 e arrivarono, io ero in bagno per vestirmi, e ad un tratto sento bussare la porta; era lei, Maria ! Dissi: "Chi è?" e lei: "Maria, che stai facendo in bagno, salutami!" Uscii dal bagno e la salutai, era bellissima; vestitino che arrivava molto sopra le ginocchia, nero, scarpe con il tacco sempre nere, e una faccia da maiala. Dopo che la salutai mi disse cosa stessi facendo nel bagno sorridendomi, e io risposi che mi stavo vestendo e lei facendomi un sorriso se ne andó. E fu cosí che mi sparai la prima sega di giornata. Ci sedemmo al tavolo e io ero seduto capotavola e lei alla mia sinistra, e ogni tanto si toccavano le nostre gambe, ma niente lei faceva finta di niente, il mio pene era duro come il marmo andai in bagno e fu una seconda sega. Tornai a tavola mangiai e mia cugima mi disse di andare un po sul divano, andammo, io mi sedetti e lei di fianco a me e mi mise i piedi proprio sul ... pene, cosi senza esitazioni si alzó nel giro di 30 secondi e mia cugina sentendolo (perchè era molto evidente) mi guardó, sorrise e inizió a strofinare pian piano i piedi sempre sul mio pene, era diventato duro come l'acciaio e sentivo lo sperma iniziare a salire, iniziai a toccarle le gambe, fini ad arrivare alle cosce, e poi il suo bellissimo culo. Visto che c'erano tutti i nostri parenti al tavolo, gli ho detto: "Andiamo di la?" e lei disse di si. Entrammo nella mia stanza e lei mi spinse sulla scrivania, e le dissi: "Lo sai da quant'è che aspetto questo momento? E lei: "da quanto? E ridendo le dissi da 3 anni ! Lei inizió baciarmi e io ricambiai toccandole il culo ! In quel momento volevo fare un salto di gioia di almeno 2 metri, ma mi contenni, e trasformai quell'energia in abilità erotica. Le baciai il collo, le alzai il vestitino e le misi le mani negli slip e toccai quello fessurina tutta bagnata, e lei ansimó. La presi in baccio la misi sul letto, la spogliai e lei mi disse: "non fare rumore". Tranquilla le dissi e presi a baciarle i capezzoli e mordergli i capezzoli ormai duri, e lei diceva piano piano ma sforzandosi: "vai cuginetto mio, scopami forte". Mi spagliai, tolsi gli slip e glielo misi prima in bocca e me lo succhió come solo lei sa fare e le venni in bocca e mi disse: "potevi pure dirmelo" ed io: "scusami tesoro mio" e la baciai. La penetrai e le sue pareti vaginali erano calde, bagnate e il mio pene entró benissimo e Maria sussurró: "Sssiiiiii..." iniziai ...
«12»