1. spinta dalla necessità.. cap 4


    Data: 18/06/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: spp, Fonte: Annunci69

    resistette oltre e dandomi della puttana si svuotò dentro me. Io ero ancora eccitata ed inappagata, lo pregai allora di masturbarmi, lui cominciò allora un sapiente lavoro con le dita, in questo era davvero bravo così come con la bocca. lo pregai di leccarmi, nonostante un evidente imbarazzo mi accontentò e prese a farmi un delizioso lavoretto con la lingua, la fece entrare dentro me quasi fosse un piccolo cazzo e succhiò oltre ai miei umori anche le sue tre gocce di sperma, per un attimo lo immaginai leccare e succhiare la copiosa sborrata di Ahmed ed ebbi finalmente l’orgasmo. Mi aveva leccato così bene e profondamente che ero ripulita, lui dopo essersi dato una sciacquata in bagno tornò a letto, gli dissi che era stato magnifico nel lavoretto di bocca e lo baciai. - non ti avevo mai sentito godere così il cazzo di quel ragazzo deve averti davvero colpito molto! - era il momento di fare il grande passo, guardandolo negli occhi gli risposi: - Mario è inutile che te lo neghi è così, in questi giorni mi sono masturbata ancora ripensandolo, non riesco a togliermelo dalla mente sono divorata dalla curiosità di provarlo -; lui allora si rivolse a me - se ne ha così tanta voglia, fallo! però voglio che dopo mi racconti tutto - - Grazie amore, sei il marito più dolce e buono del mondo - poi mi schernii dicendo che non era affatto detto ci riuscissi, visto che lui era molto più giovane di me ed ai suoi occhi potevo apparire come una vecchia poco attraente. Mario allora mi accarezzò: - Marta se ti vesti come l’altro giorno non c’è uomo che possa resisterti - e mi diede un bacio. segue .
«12»