1. Un sogno rubato!


    Data: 18/06/2017, Categorie: Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    offrendola alla Sua saliva e…un nuovo schiaffo ti segna il viso“zitta e FERMA”lacrimelacrime ora nei tuoi occhi, non per il dolorema per l’errore commesso, per il desiderio che cresceper la voglia che urla“cristo come faccio a resistere, ho voglia, ho voglia di cazzo, di lingua, di mani, di tutto”mille parole nella mente che neghi alla golai muscoli tesi il respiro ritmato sempre più frequente ora sotto quei colpi di lingua via via più abile, sfacciata, perversasentisenti il desiderio crescere anche in leilo senti dalla sua bocca, lo senti dalla sua lingua, lo senti da come si muove, ti fruga, ti cerca, ti bevevorresti afferrarle il capo, stringerlo con forza contro te, farle affondare il volto in temuoverle il capo con forza fino all’orgasmovorresti spalancare la bocca e chiedere il permesso di soffocare sul Suo cazzovorresti tuttoe puoi solo perdere i tuoi occhi nei Suoi, fargli capire dal contrarsi dei muscoli delle braccia, dalla tensione delle tue mani nella Sua ciò che senti, provi, desiderie sai bene che non serve mostrare nulla… Lui saun lieve sorriso sul Suo voltoappena accennatomentre avvicina il viso al tuo orecchiosussurrando“Ora… ora mostrami come sai danzare sul suo volto, ora mostrami come sai farti scopare dal suo viso, ora fammi vedere come sai fotterle la faccia”e non serve altroil bacino si solleva, spinge, premesi muovedanza violentemente sul suo voltostrusciandosisporcandola di umori sempre più perversisentendo labbra, bocca, lingua, naso sfregare ... contro te, scoparti, prenderti, fotterti…persa nei Suoi occhimordendo le labbra per taceree di nuovo quel sorrisodi nuovo si avvicina al tuo orecchiodi nuovo sussurra“ferma e zitta”“merda, stronzo stronzo stronzo … non puoi farmi questo, non ora, non così…”pensierima gia il tuo corpo è immobileteso, contratto, eccitatoma immobilee quella lingua maledetta, sempre più abile, non smettee nella mente ti si forma l’immagine di lei con il viso lurido dei tuoi umorila senti respirare ansandosai bene ciò che prova, sai che se potessi posare una mano tra le sue cosce la troveresti fradicia ed indecente come tema cazzo lei può muoversi lei può gemereLo fissi, il tuo sguardo imploraLa Sua lingua sul tuo voltoSulla golaSul senoStringe più forte i tuoi polsi mentre la Sua mano inizia a muoversi sul tuo corpoA scivolare su quei segni del Suo possedertiarabeschi di colore da leggere in braille, in punta di ditastringe più forte i tuoi polsi mentre il Suo sesso si avvicina al tuo viso. Si struscia sul volto, ti perdi nel Suo odore mentre impazzisci sotto quella lingua di Donnae ancora la Sua voce sussurra dolce ora“dimmi”spalanchi la bocca mille parole nella mente, mille cose da dire, chiedere, implorare e… nessuna parola che sa formarsistringe la sua mano sul tuo seno mentre più dura la Sua voce ripete“DIMMI”e non sai che sussurrare in un balbettio eccitato“la prego, la prego, la prego”e sai bene che non bastanon porta a nulla se non a far muovere più in fretta quella lingua di donna su te, in ...