1. La spiaggia


    Data: 18/06/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: carpediemss, Fonte: Annunci69

    venti minuti, da come si muovevano era evidente che sapevano dove andare. Ci fermammo in uno spiazzo dove al centro riverso a terra vi era un vecchio tronco di pino piuttosto grande e grosso, abbattuto sicuramente dal vento, loro si sedettero al centro del tronco ed io in piedi stavo di fronte a loro. “ Allora Alberto che ti va di fare?” Mi chiese Luigi osservandomi. “ Cosa?” Gli risposi io. “ Ti va di divertirti insieme a noi?” Non sapevo cosa rispondere o cosa intendesse nel preciso, ma vidi i due che dopo quella domanda iniziarono a baciarsi freneticamente, vidi le loro lingue contorcersi ,scambiarsi la saliva, la loro bocca ansimare, le loro mani toccarsi i corpi abbronzati e muscolosi lavorati da ore di palestra, toccarsi e stuzzicarsi i capezzoli, poi scendere con le mani é palparsi i cazzi rispettivamente, sputarsi in bocca e sorridere vogliosamente. “ Allora? Ti unisci a noi, oppure stai li a guardare?” Mi domandò ulteriormente Luigi. “ Magari gli piace guardare” Disse Alex ridendo e riprendendo a baciarsi. Mi avvicinai a loro un po' impacciato, fu Luigi che mi tirò per un braccio portando il mio viso hai loro, iniziai a baciarli entrambi, la mia lingua saltava da una bocca all'altra, raccolsi un po' di saliva e la versai nella bocca di Luigi, lui la raccolse e baciò Alex riversandogli ancora più saliva. Iniziai ad eccitarmi, sentivo le loro lingue ed il sapore della loro saliva unirsi alla mia, il calore dei nostri corpi fondersi insieme, il cazzo diventato duro, ... pulsava sotto i miei boxer. Alex si stacco dalle nostre bocche fameliche, si abbassò è tirò fuori dagli slip il cazzo di Luigi, feci in tempo a dargli una rapida occhiata che subito sparì inghiottito dalla bocca avida di Alex che iniziò a succhiarglielo e leccarglielo per tutta la sua grandezza e larghezza. Aveva un bel cazzo di 18/19 centimetri, la cappella era un po' più piccola rispetto all'intero cazzo con il buco un po' largo al centro, strano pensai, le palle grandi penzolavano nella loro sacca e come Alex finiva di lavorargli il cazzo passava a leccargli e succhiargli anche quelle. “ Haaaa dai succhia e lecca come piace a me tesoro su!! Lo sai già che sei bravo!”. Disse Luigi godendo, ed infilandomi la sua lingua in bocca di tanto in tanto. Non resistetti oltre, slegai i lacci del mio boxer, tirai fuori il mio cazzo duro e turgido liberandolo dalla morsa delle mutandine dei boxer. Mi segai posizionando la mia nerchia pulsante sul viso di Alex, che come vide il mio membro mi fece un sorriso con in bocca il cazzo di Luigi. “ Haaa” Dissi mentre mi segavo, neanche mi ricordo da quanto tempo non sentivo il mio cazzo cosi duro è voglioso. Ma fu Luigi che mi prese il cazzo tra le sue mani ed iniziò a segarmelo, piegandosi in avanti iniziò a spompinarmelo di gusto mandandomi in estasi. “ Haaaa, haaaa si dai haaaa”. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Godevo. Sentivo la sua lingua avvolgermi più e più volte la cappella, la sua bocca ingoiarmi l'intero cazzo. Gli misi le mie mani ...
«1234...7»