1. La spiaggia


    Data: 18/06/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: carpediemss, Fonte: Annunci69

    tra i suoi capelli e diedi il ritmo a quel delizioso pompino. Lo prendeva in bocca e quando non ne poteva più, mi segava freneticamente con le mani, stavo impazzendo dal piacere. Mentre lasciavo che la lussuria si impossessasse di me, Alex mi si avvicinò, mise il suo cazzo vicino al mio sbattendolo sul viso di Luigi. Era un po' più piccolo dei nostri ma non era affatto male, aveva un pirsing sulla cappella, se lo menava ed ogni tanto lo sbatteva sulla guancia di Luigi. Ci baciammo ripetutamente, fin quando la bocca di Luigi non smise di dare attenzione al mio pisello e si dedicò a quello di Alex. Ma era il mio turno, avevo voglia di cazzo è di succhiare, mi abbassai in cerca di quello di Luigi. Ci sistemammo in modo che potessi succhiarglielo per bene, lui seduto a terra sull'asciugamano e Alex in piedi, io mi inginocchiai davanti al suo bel cazzo ed iniziai a lavorarglielo a dovere. Nell'aria mischiati tra il forte odore di pino ed il mare poco distante si diffondevano solo i nostri umori di piacere e di lussuria, sentì una mano palparmi il culo, era Alex che si divertiva a tastarmi e ad esplorarmi l'ano. Andammo avanti cosi per un bel po' di tempo, ci staccammo da quella posizione solo per permettere ha loro di mettermi entrambi i loro cazzi in bocca. Ero seduto in ginocchio ed alternavo il pisello di Luigi a quello di Alex, sentivo il suo pirsing sulla lingua quando prendevo il suo cazzo. Fu Luigi a staccarsi è posizionandosi dietro al suo amante, iniziò a dare ...
    attenzione al suo bel culo, Alex gradiva la cosa, si inchinò in avanti permettendo a Luigi di leccarlo e lavorargli alternando le dita alla lingua in suo bel buco. Io mi sollevai per sbattergli il mio cazzo in bocca, succhiava avidamente il ragazzo, ed anche le mie palle subirono lo stesso trattamento. Vedevo il volto di Luigi sparire tra le chiappe di Alex che freneticamente gli stava lappando lo sfintere, lo vedevo staccarsi ed iniziare a giocarci nuovamente con le dita non prima di averci sputato sopra.. Lo vidi alzarsi afferrarsi il cazzo è con foga piantarglielo nel culo dell'amico, sentì la bocca di Alex lasciare il mio cazzo dalla violenza della penetrazione, lo sentì ansimare e respirare affannosamente, dalla sua bocca uscirono dei gridolini di piacere misti a dolore. “Hai haaaa, haaaaa”. Furono i suoi gemiti. Si teneva con le braccia sulle mie gambe, lo sentivo soccombere sotto i colpi di cazzo che Luigi gli infliggeva costantemente, vedevo il suo volto animalesco rosso cavalcare come un toro scatenato, lo vedevo sfilarsi il cazzo e subito infilarlo sempre con più forza nel culo di Alex che ormai godeva e godeva ogni volta che l'amico lo scopava a dovere. “ Dai che fai li? Vienimi a scoparmi ne ho voglia!” Mi disse Luigi quasi ordinandomelo. Non mi ero mai trovato in una situazione simile, avevo il cazzo duro lavorato dalla bocca vogliosa di Fabio, quella situazione mi stava eccitando moltissimo. Mi spostai, Alex si appoggiò con mani e braccia al tronco dell'albero, mi misi ...
«1...345...»