1. Il mio amico Luca 2° parte


    Data: 18/06/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: betou1957, Fonte: Annunci69

    Il mio amico Luca 2° parte Quella notte mi addormentai subito ma al mattino mi sveglia prima del solito .- Stavo ancora pensando che quel pomeriggio sarei andato da Luca .- Ero eccitatissimo .- Quale sorpresa mi aspettava ?.- Ero ancora nel letto il mio pisello era in tiro non so se perché dovevo fare pipì o perché ero eccitato al pensiero di incontrare Luca .- Intanto mia madre fa capolino in camera .- “Ah sei sveglio bene muoviti che stamani usciamo un po’ prima che ho un impegno”.- “No mamma non fa niente prendo il bus per andare a scuola e poi il pomeriggio vado da Luca torno a casa per le sette” Mi guarda si avvicina , si siede sul letto e mi abbraccia mi dà un bacio in fronte .- “Va bene ma alle sette a casa che stasera usciamo con papà .- “Dove?” feci io .- ma se ne andò senza risposta .- Ok feci io dentro di me, non mi interessava molto .- Mi sedetti sul letto il mio pisello era durissimo me lo guardai spostando i pantaloni del pigiama .- Era bellissimo, pensai .- Lo guardavo con orgoglio andai in bagno e feci pipì, il mio pisello si sgonfiò .- Apri l’acqua della doccia mi togli la maglietta i pantaloni del pigiama e in quello “ Allora io esco, tu vai a scuola in bus muoviti a far la doccia se no perdi e come al solito arrivi tardi”.- Mia madre mi squadrò, ero tutto nudo si avvicinò e mi dette un bacio sulla guancia .- “ Su dai fai in fretta”.- E se ne andò .- Entrai nella doccia e mi lavai per bene .- Andai in camera tirai fuori un bel paio di boxer nuovi bianchi ... leggeri elasticizzati molto aderenti che evidenziavano i miei attributi sessuali .- Mi guardai allo specchio davanti e dietro proprio mi piacevano .- Mi vestii di corsa un paio di jeans bassi una cintura di pelle e una tshirt dell’ Hard Rock Caffè presa a Londra da mio papà .- Usci di corsa presi il bus al volo ed arrivai a scuola .- Erano ancora tutti sul piazzale .- Mi avvicinai ai miei compagni ma non vidi Luca, non me ne preoccupai perché arrivava sempre all’ultimo momento .- Cominciai a parlare con i miei compagni del più e del meno .- Marina una ragazzina di16 anni che stava nella mi classe, ma ne dimostrava di meno, mi fece i complimenti per la maglietta io la ringraziai e le spiegai la provenienza .- in quel mentre suonò la campanella ed entrammo nella scuola .- Arrivò Luca mi diede una pacca sul sedere come al solito, mi strizzo l’occhio “ Tutto a posto?” mi chiese “Si feci io” “Bene “ fece lui e ci sedemmo nel banco mentre entrava il professore di italiano .- Passarono in fretta le prime due ore ed anche la terza di matematica .- Poi a ricreazione mi appartai con Luca in fondo al corridoio parlavamo del più e del meno fino a che non ce la facevo più e gli chiesi quale fosse stata la sorpresa del pomeriggio .- Lui mi guardò mi fece un sorriso era bellissimo mi mise una mano sulla spalla e mi disse che ero troppo curioso e che avrei dovuto aspettare .- Le ultime due ore passarono uscimmo in fretta per prendere il bus velocemente .- scherzavamo sul bus era quasi vuoto mi ...
«1234»