1. How nice #1


    Data: 18/06/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: MonkeyDLuffy, Fonte: Annunci69

    nome Francesca, un ragazzo di nome Andrea e noto di andare d'accordo con Marcello più di quanto mi aspettassi. Con loro quattro inizio ad uscire in città, il pomeriggio e anche la sera, stringendo un legame molto solido e avvicinandomi sempre di più a loro. --- Oggi è mercoledì, quindi c'è ginnastica. Sono in ansia, sinceramente perché sono sempre stato timido, pur non avendo niente di cui preoccuparmi, sono alto, magro, qualche muscolo e un accenno di tartaruga. Pacco niente male. Inizio a spogliarmi, Marcello è seduto sulla panca davanti alla mia, e, di soppiatto, cerco di dare un'occhiata, resto sbalordito quando lo vedo in mutande, mi ha detto che non praticava sport, eppure aveva una tartaruga, delle braccia, e delle gambe a dir poco fantastiche. Resto ancor più sbalordito quando riesco a intravedere il pacco, che, pur essendo quello di un quattordicenne, sembra pure troppo sviluppato. Finita la giornata, Marcello mi chiede se ho voglia di andare a casa sua per aiutarlo in inglese, dato che di quella materia non ci capisce molto. Io accetto. Pranziamo e andiamo subito a fare i compiti, la sua vicinanza mi rende nervoso, pur essendo vicini di banco non siamo mai stati così a contatto. Io devo avere il viso rosso, perché mi sembra che siano quaranta gradi in quella stanza. Lui invece non si smuove, il che un po' mi tranquillizza e demoralizza allo stesso tempo. Figuriamoci se fosse gay, lui, che, da quanto ho saputo si è lasciato con la ragazza con cui stava da un anno ... perché non voleva scopare. Anche il pomeriggio passa velocemente, quando sto per andarmene lui mi blocca e mi chiede : " Ti va se più o meno una volta ogni due settimane vieni qua per aiutarmi? ", io accetto volentieri. --- Son passati ormai cinque mesi da quando è iniziata la scuola, io Sara, Francesca, Andrea e Marcello siamo ormai diventati un gruppo molto affiatato, soprattutto con Marcello, il quale, notando che con le ragazze mi relazionavo facilmente mi chiese se potevo aiutarlo a farsi una tipa. Io rimasi spiazzato, ma essendo il mio migliore amico accetto, seppur a malincuore. Questa ragazza si chiama Alessia, io piano piano, tramite una nostra compagna inizio a fare la sua conoscenza, scopro che è una ragazza a dir poco intelligente, ma si nota subito che è una facile, quindi capisco che non sarebbe stato difficile. Diventati amici le presento Marcello, col quale fa subito amicizia. Due settimane dopo si mettono insieme, io inizio a cadere in uno stato di malinconia assoluta. Marcello, durante la ricreazione mi ringrazia dopo avermi detto della sua conquista : " Grazie Dan, non ce l'avrei fatta senza di te ahahah, lo so che sono stronzo a parlartene ma in una settimana me la sono fatta già volte " io gli rispondo fingendomi contento per lui : " Azzo complimenti Marce ahahah, comunque tranquillo non mi faccio questi problemi " finita la frase mi dileguo con una semplice scusa. Vado in bagno e mi guardo allo specchio, nonostante sia rotto riesco a intravedere il mio ...