1. Jezabel - capitolo 1


    Data: 19/06/2017, Categorie: Saffico, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Non m'aveva stupito l'essersi invitata per un caffè, del resto conoscevo Teresa da anni e da lei ormai mi potevo aspettare di tutto. M'aveva invece colpita l'averla vista arrivare con una cartelletta di un certo spessore, lei che considerava anche la più piccola delle borse, un'immane scocciatura.Teresa apparteneva a quella categoria di fortunate persone, che hanno sempre trovato qualcuno che pagasse loro i conti, e sapevo che da poco s'era ritrovato un piccolo gruzzolo di denaro grazie ad un lascito di un suo ex amante.Come da buona educazione all'inizio la discussione era stata su argomenti frivoli, per arrivare al punto con la classica domanda che non t'aspetti.“Anita dimmi, ma tuo marito Francesco che ruolo ha nell'immobiliare Logica ?”“Oltre ad esserne il proprietario è anche il presidente, perchè ?”“Perchè credo mi serva il suo aiuto.”“Ti serve forse un nuovo appartamento ?” le chiesi ridacchiando, se non altro perchè non comprendevo cosa realmente volesse da mio marito.Va subito detto che quello fra Francesco e me non è certo il classico matrimonio d'amore, anzi.Lui ricco ma senza blasone, io classico esempio di nobiltà decaduta.Quello che però sono state più importanti sono le nostre inclinazioni sessuali, lui guardone con grossi problemi d'erezione, io esibizionista nata sempre alla ricerca di nuove esperienze.Quindi il nostro matrimonio è stato un bel mix d'affari, dove lui ha messo i soldi ed io le conoscenze di un certo livello, e di 'sistemazione' per quello ... che riguarda le nostre più nascoste perversioni, senza dimenticare che poter 'mostrare' una bella moglie è sempre un gran biglietto da visita.Non per questo col passare degli anni era nato del reciproco rispetto, anzi per certi aspetti nutrivo per lui grande ammirazione e fiducia.“Vedi Anita avrei trovato vicino Castel Madama un ex capannone industriale in ottimo stato, e vorrei convertirlo in un club privé destinato principalmente ai cuckold. So che in tutto il litorale è un brulicare di locali del genere, ma Castel Madama è facile da raggiungere senza perder troppo tempo in fila.”Via via che mi mostrava il suo progetto, Teresa tirava fuori dalla sua cartella tutta una serie di disegni su come doveva svilupparsi il locale, diviso quasi equamente fra luoghi comuni e salette private.Alla fine ero entusiasta della sua idea forse ancor più di lei, e chiamare Francesco per una consulenza fu un immenso piacere.Mio marito arrivò dopo quasi un'oretta che passammo a sviluppare numerosi dettagli, quindi Teresa ripeté a lui quanto già illustrato a me, aggiungendo quand'era il caso, quanto pensato insieme.Francesco ascoltò in silenzio prendendo numerosi appunti, quindi alla fine ci disse che aveva bisogno di altre informazioni.“Teresa il tuo è un buon progetto.” le disse accompagnandola alla porta “Ma è come un diamante grezzo che necessita di un buon taglio. In ogni caso torna da noi per cena fra tre giorni e avrai tutte le risposte di cui hai bisogno.”I tre giorni passarono quasi d'un ...
«1234»