1. IL NIPOTINO


    Data: 19/06/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: nh-paul, Fonte: Annunci69

    Lo aspettavo aveva risposto ad mio annuncio con la mia foto, lui non ne aveva, ma ho soprasseduto io 60enne lui 20enne insomma, al massimo lo rispedivo a casa e sono andato a prenderlo alla stazione,dopo l' arrivo del treno non vedevo nessun giovanottello, solo ragazzini che tornavano da scuola, io seduto in macchina lo chiamo al cel ma vedo solo un bambino che risponde, non può essere lui caspiterina no! mi ha fregato un minorenne no! no! no!........sembrava così incredibilmente giovane che, dopo aver esternato i miei dubbi, gli ho chiesto un documento per poter vedere la sua data di nascita. Diciotto anni, sei mesi ed una manciata di giorni. Persino alla motorizzazione non sarebbero riuscitiad ottenere una brutta fotografia da quella faccia angelica. Aveva enormi occhi blu con lunghe ciglia scure,capelli folti biondo chiaro, una bocca piena, sensuale, continuava a leccarsi le labbra, un tic nervoso penso, e ogni volta che la piccola punta rosa della sua lingua usciva, il mio cazzo diventava più duro. Il suo corpo sembrava morbido e tenero, come se fosse coperto dalle prime piume. Mi ha guardato come se fossi la cosa più grande che avesse mai visto, pendeva dalle mie labbra, allargando gli occhi in adorazione, rivolgendomi mille domande con la sua flebile voce. Decise di chiamarmi Zio Nick, benchè non fossi suo zio. L’ho portato in giro e gli ho mostrato la città, ho risposto a cinquemila domande e mi sono accorto che le persone che passeggiavano e attiravano i suoi sguardi ...
    non erano ragazze. Non ha degnato di uno sguardo una cameriera dalle grandi tette ed ha messo gli occhi su di un ragazzo dai begli occhi scuri che serviva a tavola. Lo zio Nick ha sentito aumentare la sua erezione sotto il tavolo e ha cercato di immaginare il piccolo Stefano nudo mentre gli succhiava il cazzo. Dopo tutto un giorno, quando le mie palle non ne potevano più, mi sono fatto una doccia e mi sono messo un paio di pantaloni più pesanti sperando che potessero nascondere meglio la mia permanente erezione. Ho trovato Stefano che stava curiosando nella mia raccolta di film...i film che tenevo nascosti. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Ha sogghignato verso di me. ha detto. "Un sacco di fottute. Tutti maschi che fottono." Si è girato, ha inserito una cassetta ed ha acceso la tivù. Lo schermo era pieno di due maschi dai corpi muscolosi ed uno pompa il cazzo nel culo dell’altro. Stefano si è lasciato cadere vicino a me sul divano ed abbiamo guardato la fottuta. Un terzo è entrato e ha messo il cazzo nella bocca di uno che stava gattoni. Succhiava il cazzo ed aveva il suo culo fottuto dall'altro. Ho guardato Stefano e ho scoperto che la sua la mano strofinava il cazzo duro attraverso i calzoni. "Dannazione," ha sospirato. "Mi piacerebbe prenderne due così." Ce n’era abbastanza per deflorare. Quando Stefano si è messo davanti al mio grembo, tirandomi giù i calzoni per arrivare alla mia verga, tutto quello che sono riuscito a fare è stato fissarlo. Poi la sua piccola bocca ...
«1234»