1. In intimità con il mio cavallo


    Data: 29/06/2017, Categorie: Zoofilia, Autore: J.Sabri, Fonte: EroticiRacconti

    Mi chiamo Sabrina, ho 18 anni. Non rivelerò la mia città natale, mi vergogno troppo. Mi vergogno molto anche solo a raccontare quello che mi è successo la scorsa settimana, ma almeno sono dietro un pc quindi questo mi da abbastanza coraggio. Da 3 anni vado ad un maneggio ad appena 3 km dalla mia città. Alla mia famiglia non mancano certo i soldi, quindi ho sempre avuto un cavallo di mia proprietà. Per i primi due anni ho cavalcato con Sweet , una giovane giumenta a cui mi ero molto affezionata. Quando ho compiuto 18 anni mio padre mi ha regalato un nuovo cavallo, con mio enorme dispiacere. Ero molto affezionata alla mia Sweet e non volevo che andasse chissà dove , venduta a chissà chi. Un paio di volte piansi, a casa, da sola. Mio padre non poteva capirmi, era troppo impegnato con il suo lavoro per rendersi conto che con i soli regali non avrebbe fatto la mia felicità. Il nuovo cavallo si chiamava King, ma io già lo odiavo perchè per colpa sua io mi ero separata dalla mia Sweet. Ma da lì a poco sarebeb successo qualcosa che avrebbe cambiato per sempre la mia vita... Non sono una ragazza bellissima, mi sono sempre reputata carina, ho sempre voluto avere un seno più grande, come mamma. Invece non ne ho proprio, sono piatta, magra. L'unica cosa che si salva del mio fisico sono le gambe, lunghe e belle, e un pò il sedere. Non ho un fidanzato, mi frequento con un ragazzo che non vuole saperne di impegnarsi. Un giorno vado al maneggio per rilassarmi, è un posto tranquillo con ...
    pochissime persone. Spesso non c'è addirittura nessuno. Saluto il proprietario e incontro un mio amico che stava per entrare nei box per strigliare il suo cavallo. Parlottiamo un pò e poi vado da King. Come al solito gli do da mangiare e poi prendo la spazzola per spazzolarlo, ma quando sto tornando da lui succede una cosa che mi fa restare scioccata...King ha tirato fuori il suo pene, che gli penzola...non mi era mai capitato prima, dato che avevo una femmina, e la cosa mi lascia a bocca aperta! Il suo pene è lungo, lunghissimo...faccio un paio di passi indietro un pò spaventata e mi rendo conto che ho portato la mano sinistra alla bocca e che mi è caduta la spazzola a terra, due passi più avanti, sicuramente appena mi sono accorta del suo membro. Sono stupita come non mai, e molto confusa. Poi però mi viene in mente che il mio amico potrebbe venire da un momento all'altro e in tal caso l'imbarazzo mi farebbe morire... quindi faccio due passi in avanti e mi chino per prendere la spazzola, ma mentre sono accovacciata alzo lo sguardo e vedo di nuovo...sono a mezzo metro da lui e dal suo pisello. Resto a guardare, a bocca aperta. E' grosso quanto il mio braccio, fa paura. Mi alzo e vado via. Neanche saluto il mio amico. Sono imbarazzata e sconvolta. Chiamo mia madre che viene a prendermi, mi chiede come mai sono tornata prima e io le dico che ho mal di testa. Nella mia mente immagino di dire "Mamma King ha il pisello enorme e mi ha spaventata, e ho deciso di andare via". Sorrido , ...
«1234»