1. Brutus


    Data: 31/07/2017, Categorie: Zoofilia, Autore: Emily, Fonte: EroticiRacconti

    La serata non era finita per niente, anzi stava per iniziare. Mentre pulivo il posto dove sono successe le cose vedi Brutus che si alza dal tappeto e si avvicina a me, io gli do una carezza sulla testa e mi siedo sul divano lui invece salta con le zampe su e inizia ad agitarsi. Che ce lo domando e lui ancora come se volesse dirmi che dovevo scendere dal divano io senza pensare scendo e mi metto di nuovo come prima per vedere cosa fa, subito salta su e di nuovo mi trovo sotto ma stavolta scende subito, il cazzo era fuori dalla guaina ma di poco. Ho detto non mi dire che ancora non sei appagato cosa vuoi di piu vai al tuo posto. Non mi calcolava proprio di solito fa sempre il bravo. Di nuovo passa al attacco stavolta piu deciso ha saltato sopra e ha iniziato a muoversi come prima, lo spinto giu e ho detto ma cosa credi che solo tu devi godere , mi sono alzata e ho tolto il accappatoio mi sono messa a quattro zampe vicino lui e cercavo di mettermi sempre con il culo al suo naso, senza che e passato molto mi ha dato qualche leccata e pareva che ha anche capito il posto dove doveva farlo. Sono rimasta sorpresa ma anche iniziavo di eccitarmi sentivo come mi bagnavo. Volevo che mi saltava addosso ma non lo faceva quindi ho decisa di iniziare a toccare il suo sacco e massaggiare le palle dopo poco sono arrivati anche i risultati, e salito ma si trovava di lato ma adeso sentivo che riusciamo ad andare avanti. Senza smettere di toccarlo mi sono infilata nella posizione giusta era gia ...
    abbastanza duro ma ha iniziato di muoversi troppo e non sono riuscita ad infilarlo poi e sceso e di nuovo si ha messo a leccare, stavo impazzendo mi sono appoggiata con i gomiti per aprirmi di piu ero nel settimo cielo mi leccava dal clitoride fino al buco nero. Stavo quasi per venire e lui si ferma e salta sopra stavolta eravamo anche in posizione giusta iniziando a cercare il buco mi sono resa conto che ero troppo alta e non arrivava ben quindi ho allargata le ginocchia di piu e stavo poggiata su i gomiti i seni che toccavano il tappeto ero eccitatissima. Al prossimo tentativo ero pronta di ricevere quella carne grossa dentro stavo gocciolando, tutto una volta salta su e mi prende anche per i fianchi stava muovendo il bacino ho sentito il suo cazzo umido che toccava la zona giusta e mi sono spinta in dietro per facilitare la penetrazione , ma facendo questo movimento mi sono abbassata troppo ed e entrato nel buco sbagliato. Tenendo i miei fianchi e sentendo che era dentro Brutus pareva impazzito non mi faceva male per niente nonostante che scopava con una velocità mai provata. Sentivo che il cazzo inizia a gonfiarsi e mi riempie mi sono ricordato il enorme nodo che ce alla base ma era tardi si trovava dentro. Stavo godendo come mai prima il cane si fermò sapevo che anche lui viene sentivo come stava pulsando ma cresceva anche ero piena ma per fortuna era arrivato alla misura massima. Una volta scende dalle mie spalle e si gira ci trovavamo culo al culo sentivo un dolore ma ...
«12»