1. GLI IDRAULICI


    Data: 12/08/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: milissa67, Fonte: Annunci69

    Fine Ottobre, le serate iniziavano oramai ad accorciarsi già nel pomeriggio... Fortunatamente riesco a terminare il lavoro ad un orario assolutamente insolito per me, le 16:30, e così -tra me e me- penso che vado a a casa, mi faccio una super doccia e poi, magari, approfittando del fatto che sia mia moglie che mia figlia erano via per lavoro -e che non sarebbero rientrate prima di due giorni- sarei potuto andare in qualche locale gay, oppure in qualche parcheggio a farmi scopare o a spampanare un po' di bei cazzoni. Arrivo a casa, mi spoglio, apro l'acqua della doccia per farla, intanto, uscire calda e...... un getto d'acqua ha iniziato ad inondarmi il bagno. Chiusi subito tutto e mi precipitai a cercare il numero di un idraulico che potesse venire subito. Neanche a farlo apposta, ebbi veramente fortuna e una voce femminile dall'altra parte del telefono mi informava che entro venti/venticinque minuti al massimo l'idraulico sarebbe arrivato a casa mia. E così fu!!! Puntualissimi arrivarono due bei ragazzotti, non molto alti, ma fisicamente ben piazzati. Premetto che io indossavo solamente l'accappatoio ed un paio di autoreggenti velatissime color carne. Non so se i due si accorsero delle calze che indossavo, ma feci vedere loro ciò che non funzionava e si misero subito all'opera. Ad un certo momento, però, sentii una specie di urlo e andai a vedere cosa fosse successo. Il tubo che avevano posizionato era nuovamente saltato ed aveva completamente bagnato uno dei due. Questi, ...
    ridendo, iniziò a togliersi i vestiti di dosso chiedendomi cortesemente se avessi qualcosa con cui potersi asciugare. Il mio sguardo si posizionò subito sull'uccello del tipo che, nonostante se la ridesse di gusto, iniziava ad inturgidirsi sempre di più favorendo, così, anche la mia erezione... Con la voce un po' soffocata, gli dissi di stare tranquillo ed andai a prendere un paio di asciugamani puliti. Ritornai dopo pochi minuti e li trovai entrambi nudi con due verghe eccezionali erette.... Non dissi nulla, appoggiai gli asciugamani sul mobiletto del bagno , mi inginocchiai ed iniziai ad assaporare quelle meravigliose delizie che mi venivano offerte così spudoratamente. Quanto erano grossi.... facevo persino fatica a prenderli in bocca... Li succhiai e li leccai per bene, finché uno dei due, dopo avermi sfilato l'accappatoio, mi aggiustò la posizione mettendomi per bene alla pecorina, mi alzò il bacino ed iniziò a passare la sua cappella bagnata sul mio buchino. Giocò così per pochi istanti e, finalmente, lo infilò. Mi sentii sconquassare da quel cazzo bestiale, ma mi piaceva troppo. Lui non si fece assolutamente pregare e cominciò con foga a stantuffarmi a dovere, mentre io spompinavo l'altro. Andò avanti per diversi minuti, finché invertirono le posizioni. Cambiando l'ordine degli addendi, il risultato non cambia!!! Ed infatti il risultato era sempre lo stesso: uno nel culo e l'altro in bocca. Ancora cambiarono le posizioni, ma stavolta uno si sedette sul water ed io sopra ...
«12»