1. 15. Vacanze alle Canarie.


    Data: 12/08/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: Sergioone61, Fonte: Annunci69

    1982. E’ passato un anno. L’università, alla fine ho scelto Scienze Politiche, va un po’ a rilento, forse perché continuo al lavorare al bar: non voglio lasciare i miei amici. Siamo quasi a metà luglio e devo decidere cosa fare per le vacanze. Non è che abbia molti soldi, quindi bisognerà accontentarsi. La sera al lavoro spesso si discute delle vacanze, chi va di qui, chi di là . Una sera chiacchierando con Sandrino saltano fuori le Canarie, sembra siano molto economiche e che comunque il posto non sia male. Dopo un po’ che ne parliamo lancio la proposta “Eh se ci andassimo insieme?” Sandrino mi guarda, mi tende la mano io la stringo mentre lui dice “Affare fatto!”. Passa qualche giorno e Sandrino arriva una sera carico di depliant turistici. Ha già trovato quello che fa al caso nostro: un piccolo alberghetto senza pretese in un villaggio che si chiama Puerto de la Cruz a Tenerife. Facciamo due conti e decidiamo di prenotare. Partenza il 2 agosto. La sera del 2 agosto siamo già in albergo. Il posto è carino anche se non lussuoso e la gente è davvero amichevole. Abbiamo una stanzetta simpatica ed un bagno più che decoroso. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Ci sistemiamo. Poi ci cambiamo ed usciamo per andare a mangiare qualcosa. Siamo un po’ fuori dal centro del villaggio, ma basta una camminata di un quarto d’ora per arrivare alla zona del passeggio sul lungomare. Ci sono dei bei locali ed è pieno di gente. Ci sediamo ad una terrazza vicino alla spiaggia, Paella e ...
    sangria, ci pare il minimo. Mangiamo con gusto. Poi torniamo in albergo, siamo stanchi del viaggio e vogliamo essere in forma domani. L’indomani mattina in perfetta tenuta da spiaggia andiamo a cercare un posto dove prendere il sole e fare il bagno ..sorpresa: la costa è quasi tutta rocciosa e priva di spiagge! Siamo un po’ contrariati. Ci aggiriamo per il villaggio con i nostri teli mare senza sapere bene che fare. Ci sediamo sul lungo mare. Ogni tanto passano dei ragazzini che propinano volantini di locali e luoghi di ritrovo. Li prendiamo senza troppi interesse. Poi Sandrino me ne mostra uno: reclamizza delle piscine a poca distanza. Decidiamo di dare un occhiata. Altro che piscine! E’ un complesso di diverse vasche ognuna delle quali ha la forma di una delle isole che compongono le Canarie. C’è molta gente, ma anche un sacco di spazio. Poi costano pochissimo, e il biglietto d’ingresso è giornaliero. Ci troviamo un bell’angolo sull’erba all’ombra di uno splendido pergolato ornato di bouganville. Sdraiati sui teli mare cominciamo a guardarci intorno. Beh, c’è un gran bel via vai. Commentiamo qualche bella ragazza, ed anche qualche bel ragazzone. Decidiamo di farci un bagno prima di andare a mangiare qualcosa. Un paio di tuffi, qualche risata. Ci accomodiamo al bar ristorante ed ordiniamo due panini e due birre. Il cameriere è un bel moretto molto giovane, davvero simpatico e gentile. Ogni tanto passa e ci sorride. Ormai sono quasi le 4 del pomeriggio ed il bar è pressoché deserto. ...
«1234...7»