1. Diablo, il purosangue cha ha salvato il mio matrimonio (Ultimo atto)


    Data: 29/08/2017, Categorie: Zoofilia, Autore: gosthlover, Fonte: EroticiRacconti

    Scusate l'errore di battitura nel titolo, ma non ho la possibilità di correggerlo. Pensavo di essere ormai in una botte di ferro. L’aver fatto ammettere a mia moglie di aver compiuto cose strane e perverse con il suo cavallo, mi ha portato a rilassarmi e pensare di aver vinto la guerra contro le sue inspiegabili e coriacee inibizioni sessuali. Con mio profondo rammarico, invece, alla domanda se il suo Diablo fosse stato in vendita, ho capito che ero stato il trionfatore di un’insignificante e inutile battaglia, perché la guerra, quella vera, dove il vincitore può esibire la testa del proprio nemico al popolo intero, quella… doveva ancora iniziare. Entro lentamente in casa dieci minuti dopo di lei trovandola seduta sul divano. E’ completamente nuda e sta guardando la videocassetta registrata il giorno del nostro matrimonio. E’ seria in viso, concentrata. Le sue mani sono entrambe poggiate sull’interno coscia a pochi centimetri dal suo pube splendidamente glabro. I seni sono strizzati fra gli avambracci ed eroticamente mi appaiono più grossi del normale… quasi enormi. Non capisco il suo atteggiamento e non so far altro di meglio che versare due Jack Daniel’s. Ne offro uno, vedendolo subito rifiutato. Me lo scolo io, poi mi siedo silenziosamente al suo fianco e fra me e me penso: “Che splendore!” Sul video scorgo le immagini di una bellissima ventenne impegnata a lasciare la mano di suo padre per afferrare “per sempre” la mia, ma le parole pronunciate in quel preciso momento da ...
    Giulia, quella seduta al mio fianco, mi fanno trasalire: “Mi hai mai tradita?” Chiede con la voce rotta. Bevo in un sol colpo il contenuto del mio bicchiere, poi sospiro pesantemente e rispondo: “Almeno in un milione di occasioni!... Ogni volta che mi hai rifiutato… ogni volta che mi hai dimostrato di non godere per ciò che ti stavo facendo… Ogni volta che cammino per strada e vedo un bel culo o due belle tette… Ogni volta che sbircio sotto le minigonne della mia segretaria… ogni volta che una qualsiasi donna mi porge un complimento sincero facendomi sentire uomo, come tu non sei mai riuscita a fare… Ti ho tradita fin dal momento in cui hai deciso di essere una buona madre, una gran lavoratrice, un’amica sincera, ma non una calda amante!... Sì Giulia… se per tradimento intendi questo… allora lo ammetto… L’ho fatto un sacco di volte!” Lei rimane con gli occhi puntati sullo schermo del televisore, dove le immagini mi rimandano un anziano prete impegnato a celebrare il sacramento che ci ha uniti. “No… non intendevo quello… ti ho chiesto se sei mai stato fisicamente con un’altra donna… magari più avvenente di me?!” “No Giulia!... Non ci sono mai riuscito!... Vuoi sentirti dire che se tu non fossi stata così bella io ti sarei stato lo stesso fedele?… Questo no te lo so dire…. Non posso dirtelo!” Sto zitto un attimo. poi chiedo a bruciapelo: “E tu?” “No!... Non ti ho mai tradito… nemmeno con il pensiero… Non potevo permettermelo!” Sollevo confuso un sopracciglio, mentre lei allarga ...
«1234...9»