1. Vergogna


    Data: 08/09/2017, Categorie: Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Ancora una volta stavano facendo colazione insieme lei Rosanna e il suo amato marito Alberto ma sarebbe durato ancora poco questo briciolo di normalità, lui affermato manager sempre in giro per il mondo stava per partire per l’ennesimo viaggio e lei al solito sarebbe rimasta i soliti due o tre giorni sola a vagare per le vie del centro riempendosi la casa di profumi e vestiti.Lei Rosanna 47, una laurea in Ingegneria e lui Alberto 48 anni laureato in Economia stavano insieme dai tempi del liceo e non si erano mai minimamente lasciati, il loro era un Amore davvero con la A maiuscola, avevano due figlie che oramai erano trasferite all’estero, una a Londra e l’altra negli Usa.Rosanna alcune volte aveva seguito il marito nelle sue trasferte ma era troppo intelligente per non capire che in quei frangenti era un impedimento per Alberto, lui dedito al lavoro totalmente si trovava molto limitato nel doversi occupare giustamente della moglie e pur senza mostrarle questo disagio lei avvertiva in alcuni frangenti di essere di troppo e soprattutto si annoiava molto, passando giornate intere in Hotel non potendo frequentare città che non conosceva, decise dunque un giorno che non avrebbe più seguito il marito nei suoi viaggi all’estero.Partirono insieme per l’aeroporto e Alberto era già al telefono con la segretaria raccogliendo informazioni sulla sede che avrebbe di lì a poco visitato e contemporaneamente leggeva i dati economici che scorrevano sul suo portatile, Rosanna guidava oramai ...
    calata nei panni della tassista che accompagnava un indaffarato manager all’aereo, un fugace bacio alla soglia del check in faceva scattare il cronometro della sua solitudine, per tre giorni sarebbe stata sola, decise di passare ritornando a casa in un nuovo centro commerciale appena aperto per comprare l’ultimo profumo uscito del suo stilista preferito.Stava guardando interessata le vetrine appena allestite con tutte le novità della nuova stagione quando una voce da dietro la chiamava per nome, era Rosaria una sua cara amica dai tempi delle superiori delle figlie, si erano alcuni anni addietro frequentate per qualche serata a teatro o per giri di shopping in città ma poi lentamente si erano perse di vista, ad Alberto non era mai stata comunque simpatica, fino a perdersi completamente da ogni tipo di contatto, Rosanna rimase molto colpito dal cambiamento di Rosaria che dal look della perfetta signora riservata sembrava ora più una cubista da discoteca e le sembrava anche che qualche chirurgo avesse fatto capolino sul suo viso e sul suo seno che sembrava molto più prosperoso dall’ultima volta che si erano viste.Sedute al tavolo di u bar si stavano scambiando notizie sugli ultimi anni passati e sempre più Rosanna si rendeva conto di quanto la sua amica fosse esuberante cominciando a confidarle particolari su una rinnovata vita sessuale, le disse di avere un amante da un paio di anni che l’aveva completamente trasformata facendole vivere sensazioni oramai perdute, Rosanna non ...
«1234»