1. Mia Cognata


    Data: 13/09/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: remida67, Fonte: Annunci69

    Quella notte il temporale non smetteva di mostrare al mondo la sua forza... Quella sera il cielo non voleva smettere di mostrare al mondo la sua forza: boumm, badaboumm, katapoumm... e le saette si rincorrevano nei cupi addensamenti di stratocumuli che correvano veloci sopra alla mia testa... un vero spettacolo, che suscitava in me stupore e paura, la paura di quello che l'uomo non può controllare. E in tutto quell'agitarsi sopra di me, io mi ero fatto piccolo piccolo e, rannicchiato sulla mia sedia a dondolo in un angolo della veranda, mi lasciavo trasportare da questi fenomenali giochi della natura, odorando il fresco profumo della pioggia... Fu proprio mentre una scarica terribile tagliò il cielo in due, e si scaricò all'orizzonte che Sarah, mia moglie, mi chiamò dalla cucina: "Seth!" gridò con forza per farsi sentire in mezzo tutto quel frastuono, e si sporse dalla finestra per vedere dove mi ero nascosto. "Accidenti, proprio adesso che me ne stavo tranquillo per i fatti miei... Ci sarà di certo qualche odioso mestiere di casa da fare" pensai tra me e me, e pigramente tirandomi su con le braccia, mi diressi in cucina. "Senti," - mi disse con tono deciso- "ha appena chiamato Estelle, che è in panne con l'auto e sta per arrivare qui. Valla ad aspettare in garage, e vedi se riesci a capire cos'ha combinato" e, senza perdere altro tempo, si rimise a tagliuzzare un mazzetto di prezzemolo, che teneva fermo sul tagliere di olivo. Certo occuparsi della sua sorellina non era cosa ...
    facile e lei lo sapeva bene, e così con inerte obbedienza mi portai nel garage dove avevo un pò di attrezzatura per il fai da te. Con mia cognata non ero mai andato veramente d'accordo, forse per una incompatibilità percepita a pelle, che per un motivo preciso, ma sta di fatto che le poche volte che ci eravamo parlati era più per lanciarci frecciatine che per fare discorsi seri. Lei, una ragazza piacente e con un fisico snello e ben tornito, era l'eterna ragazzina, con un fare da maschiaccio e nella testa un sacco di stramberie da sedicenne, che usava forse più per fare scena con gli altri che per vera convinzione personale... GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Non avevo ancora aperto la basculante del garage che scorsi i suoi fanali puntare nel vialetto, e in battibaleno la vidi entrare nel garage con la macchina singhiozzante. Scese dall'auto con il suo solito fare agitato, al limite dello schizofrenico, e mi domandò con tono innocente: "Ma se metto 20 euro di gasolio nella mia auto, che va a benzina, cosa può succedere?". Lì per lì faticai a dare un senso alla frase e, quindi, le chiesi prontamente: "Ma com'è che hai messo il gasolio anzichè la benzina?". Lei, con grande scioltezza mi snocciolò l'ultima perla del suo repertorio: "Sai, mi hanno detto che se non ne metti troppo la macchina funziona lo stesso e quindi mi sono detta, perchè non faccio ogni tanto un pò di gasolio che costa meno e così risparmio sui pieni di carburante!". Avevo veramente voglia di mollarla li ...
«1234»