1. confessione


    Data: 13/09/2017, Categorie: Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Mi chiamo Bianca è la prima volta che scrivo qua sopra quindi scusate in anticipo come scriverò ma questa è una confessione di una mia esperienza realmente accaduta, ho 18 anni sono bionda, occhi azzurri, snella, a scuola ci stava un tipo di un'altra classe, un bel ragazzo di famiglia ricca super fico, dico la verità a me piaceva molto e anche alle mie amiche, tanto che un giorno da un mio amico me lo sono fatto presentare ero eccitatissima rossa in faccia, dopo due giorni che lo conoscevo non perse l’occasione per invitarmi a passare un pomeriggio insieme, ci siamo dati appuntamento alle quattro del pomeriggio, era maggio, faceva caldo e mi ero messa un vestitino bianco corto con le convers ai piedi.Arrivata la mi fa entrare a casa, c’era solo lui mi fa accomodare al divano e lui era con la tv accesa e la partita della juve, io ero tesa emozionata eccitata non so descrivervi quei momenti mi trovavo sola in una casa col ragazzo che mi piaceva, mi prende dietro la testa di colpo e mi bacia con la lingua, io ci sto, lo lascio fare, e mi baciava con forza mentre mi toccava il seno da il vestito, poi di colpo è sceso sulle mie gambe e ha preso a tastarmi quelle cercando di portare la mano tra le cosce ero eccitatissima, mi sentivo le mutandine bagnate e mi sentivo il fuoco in viso, allora ho allungato pure io la mano tra le sue gambe e lui ha tirato fuori il cazzo, io non ho molte esperienze ho fatto sesso solo 5 volte in vita mia anche se ho 18 anni, pensate che questa cosa ...
    è successa l’anno scorso e con lui sarebbe stata la mia terza esperienza sessuale, ho iniziato a masturbarlo gli piaceva, mentre lui mi tastava il seno, ad un tratto mi chiede se lo avevo mai preso in bocca e io risposi un paio di volte, e lui mi spinse con la testa sul cazzo io sentivo l’odore del suo cazzo ed ero bagnatissima ad un tratto ho avuto un ripensamento e in bocca mi vergognavo a prenderglielo ero rossa in viso, allora lui senza perdere tempo mi ha tirata su il vestitino sfilandomelo, io ero senza reggiseno, mentre le mutandine me le aveva scese a metà cosce, mi sentivo nuda e vergognosamente esposta, lui senza perdere tempo mi ha afferrato le mutandine e le ha sfilate pure poi ha preso vestitino e mutandine e le ha lanciate verso la porta d’ingresso, ora ero completamente esposta a cosce aperte con soltanto le convers dalla vergogna e dall’eccitazione mi stava colando fuori pure una cremina bianca che lui mi ha fatto notare, mi ha baciata e mi ha infilato due dita nella figa io colavo questo latte dalla vagina di continuo poi è sceso tra le gambe e ha iniziato a leccarmi io avevo l’ imput di chiuderle perche mi leccava sul clitoride che in quel momento era iper sensibile mi lecccava inserendomi ppure le due dita dentro, allora presa dalla goduria mi sono presa il cuo cazzzo in bocca e ho succhiato forte, mentre lui mi sditalinava.Io ero rossissima in faccia non sapevo che fare o che dire sentivo però ancora il liquido colarmi tra le gambe assurdo non avevo mai ...
«12»