1. Ricordando il passato: Mary


    Data: 13/09/2017, Categorie: Etero, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    E' la prima volta che riporto una mia esperienza sessuale, di ragazze ne ho avute un bel numero ma normalmente non sono una persona che si vanta, eppure a distanza di anni vorrei condividere le mie esperienze.Ciò che vi riporterò sono fatti accaduti a me medesimo, ma ovviamente per motivi di privacy cambierò i nomi, ma non sono quelli che importano, giusto?Prima di iniziare a descrivervi una delle mie tante avventure vorrei presentarmi, mi chiamo Lorenzo (nome di fantasia) sono nato a Bologna ma per motivi di lavoro la mia famiglia ha spesso cambiato residenza, e forse per questo ho avuto parecchie esperienze.Non mi ritengo il belloccio di turno, sono alto 1.70, porto i classici capelli corti e i miei occhi tendono al grigio; ho praticato molti sport nella mia vita e forse per questo mi è sempre rimasto un fisico piuttosto asciutto, non da modello, ma non mi sono mai vergognato di mostrare il mio corpo.La prima esperienza che vi voglio raccontare è alla soglia dei miei 18 anni, la mia famiglia si era da poco trasferita a Firenze e qui iniziai a frequentare il liceo, ero poco distante da piazza Venezia e qui conobbi la mia prima ragazzaSi chiamava Annamaria, ma per tutti era Mary, era qualche mese più grande di me ma essendo stata bocciata un anno era nella classe precedente alla mia; mi ricordo bene il suo fisico: non era molto alta, sarà stata 1.65, i capelli erano biondi e gli occhi color miele, il morbido corpo e le guancie leggermente paffute davano l'idea di una ragazza ...
    per bene, ed un nasino alla francese si incorniciava tra due occhi furbetti e labbra estremamente carnose.I fianchi generosi ben bilanciavano un seno prorompente che gareggiava in bellezza solo con il suo sedere, già soffice allo sguardo.Avevo già avuto qualche rapporto in passato, fermandomi sempre a dei preliminari, ma era la prima volta che sentivo l'impulso di scoparmi selvaggiamente una ragazza.Fortunatamente per me tale Annamaria era parecchio amica di alcuni miei compagni di classe e una cosa tira l'altra ci ritrovammo ben presto a flirtare e a fare qualche uscita da amici, lei era candida come sembrava, leggermente maliziosa, desiderosa di scoprire e farsi scoprire.Ci mettemmo insieme dopo pochi mesi e alla fine della scuola, siccome era andato tutto bene ad entrambi, iniziammo a fare più sul serio con qualche piccolo preliminare, e da qui comincia il vero racconto.Era la fine di Luglio, la scuola era finita ed il mio compleanno era finalmente arrivato, la grazia divina volle che quel giorno, proprio quel giorno, la madre di Mary ed il suo compagno fossero fuori per alcuni impegni di famiglia, avevamo casa completamente libera.Arrivai di fretta e furia a casa della mia ragazza e senza neanche badare a suonare il citofono scavalcai il cancello del condominio, mentre correvo nel seminterrato (dove tenevano sempre la porta aperta per salire ai piani superiori) la chiamai.- Amore sono per le scale -- Va bene! - disse lei - Ti ho fatto una sorpresa, ho qui il tuo regalo! - ...
«1234»