1. 063 - Mamma Angela con il figlio a casa di suo suocero (2a Parte)


    Data: 29/09/2017, Categorie: Etero, Trio, Incesti, Orge, Dominazione, Autoerotismo, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    SECONDA PARTE……………….Lui con il cazzo duro, impennato, vibrante, le si avvicinò proprio mentre lei , nei pressi del lettone, si chinava a raccogliere il vestito a terra. Glielo appoggiò spingendolo in basso con la mano fino a farglielo sentire fra le cosce. Lei si lamentò ma non oppose resistenza, anzi si appoggiò con il petto alla superficie del letto e…………..“Ohhh, no pà, noo, ti prego, nooooo…..”“Lo senti quanto ti desidero?? Se mi dici si, te lo ficco dentro adesso subito, alla pecorina, lo vuoi alla pecorina, ti entra tutto sai…. Quanto tempo è che non lo prendi eh!!?????”“Pà, per favoreee, oohhhh, noooo, ooohhh, siiiiii, ti pregooo, meglio di noooo, ooohhhh siiiiiii, siiiiiii, cazzoooooo, siiiii scopamiiiii, scopamiiii, sei il diavolooo, il diavolooooo…….”Tonio piegò ancora un po’ le ginocchia e posizionò il cazzo fra le labbra della figa di Angela, poi la penetrò spingendoglielo a fondo. Mise il suo torace contro la schiena di lei e gli prese le tette fra le mani, gliele strizzò e strinse i capezzoli fortemente fra le dita………“Angelina miaaaa, ti fottooooo, ti fottoooo, uuummmmmhhhhh, prendilo tutto dentroooo, siiiiiiiii, daiiiiiii, siiiiii, cosììì muovi il culoooo, siiiiiiiiiii…………. Ti piace se ti stringo i capezzolii???”“Siiii, stringiliii, in puntaaa, siiii, in puntaaaa, siii forteeee, siiiii, sei un porcooo, un porcooo, scopamiiii, scopamiiii, siiiiiiiiii, ooohhhh, dentrooo, dentroooo, tuttoooo, siiiiiiiii, siiiiiiiiii……………”“Ti sculaccio , adesso ti sculaccio sto ...
    bel culoneeeee……………”Tonio, lasciò le tettone e iniziò a sculacciarla, la sculacciava e la penetrava con potenti colpi di cazzo e lei sobbalzava e ad ogni affondo spostava di qualche millimetro il pesante letto.“Continuaaaaa, pàààà, continuaaaa, sto per venireeeee, sto per venireeeee, oddiiiiooooo, continuaaaaaa, siiiiiiiiii, vengo, oddiooo, vengooooo, vengoooooo, Tonioooooo, tuttoooo, tuttoooooo, siiiiiiii, vengoooooooo, ahhhhhhh, ahhhhhh, ahhhhhhh, ahhhhhhh, uuummmhhhhh……….”“Ti sborro in figa, ti sborro in figaaaaa………….”“Nooo, pàààààà, nooooo, togliloooo, togliloooooooo……….”Lei riuscì a sottrarsi alle mani che gli bloccavano i fianchi e si girò, lasciandosi scivolare con la schiena contro il letto fino a raggiungergli il cazzo con la bocca, lo impugnò e lo segò rapidamente, mentre teneva la lingua protesa sotto la grossa cappella. Densi grumi di sperma, fuoriuscirono lenti dal meato e si posarono sulla lingua di lei, i fiotti furono tanti ma soprattutto spessi e consistenti. Lui mugolava silenziosamente mentre il suo viso aveva una espressione quasi di dolore, la bocca spalancata, gli occhi serrati la fronte aggrottata e le mani immerse nei folti capelli della nuora che la tenevano ferma. Alla fine si ritrasse e si lasciò cadere con il torace disteso sul letto, lei invece si sollevò e poi prese dal comodino il pitale che usava suo suocero la notte e ci sputò dentro la sborra che aveva accolto sulla sua lingua.Dopo circa cinque minuti, in cui Tonio, stentò a riprendersi e a ...
«1234...11»