1. Il sogno


    Data: 01/10/2017, Categorie: Etero, Trio, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    In una giornata di maggio, Marco nonostante fosse a lavoro in ufficio, non poteva fare a meno di pensare ad un regalo per il il compleanno di sua moglie Laura, voleva stupirla, regalarle qualcosa di insolito, di inaspettato, qualcosa che andasse oltre l'immaginazione, contro ogni regola, qualcosa che mise in crisi Marco da quando fece quel sogno......PremessaA volte l'interpretazione dei sogni è più difficile di quello che si possa pensare. Si discute continuamente sull'interpretazione dei sogni, e come qualsiasi argomento ci sono i più disparati pareri. M in fondo un sogno cosa nasconde....? Come interpretiamo quello che accade? Una paura inconscia se si trattasse di un incubo, un ricordo se si trattasse di rivivere una situazione passata, ma come considerare un sogno in cui accada qualcosa di surreale, una situazione che nella vita quotidiana non avremmo mai il coraggio di affrontare. Aquanti sarà capitato di fare almeno una volta nella vita un sogno erotico? Una situazione insolita magari......qualcosa che non racconteremmo mai a nessunoper quanto sia assurdo, per paura di essere giudicati, allontanati dal/la nosta partner.I postumi di un sogno del genere sono identici: angoscia, insicurezza, paura di confrontarsi con chiunque per paura di essere giudicati a maggior ragione se si trattasse del/la nostro/a compagna.Il SognoEra una notte di settembre,Marco era immerso in un sonno profondo, come capita spesso, ci si trova immersi in una situazione che non ha nulla a che fare ...
    con la vita reale, e soprattutto ciò che accade non ha ne capo ne coda, a posteri si ricorda solo la situazione in cui si siamo ritrovati.Marco sognò di fare una domanda a Laura a dir poco indecente, qualcosa che non avrebbe mai pensato di domandarle nella vita reale, proprio a lei, una donna semplice, dalle caratteristiche fisiche comuni, una donna casa- lavoro-casa, una donna con tanti pregi a cui era molto legato.Tutto si svolse così Erano entrambi a letto, il bambino dormiva nella sua camera da tempo, poi Marco guardò Laura nei suoi profondi occhi castani senza dirle una parola, a quel punto Laura le prese la mano e con un sorriso dolce disse A quel punto Marco tenendola per mano le chiese Nello stesso momento in cui pronunciò queste parole Marco si rese conto di aver appena detto una cosa assurda senza senso logico, ma ormai l'aveva fatta........A quel punto Elena inaspettatamente da quello che pensava Marco, sempre guardandolo negli occhi rispose con un secco ma i poi aggiunse immediatamente.A quel punto Marco sorpreso dalla risposta di Laura, senza pensare a ciò che stava dicendo le chiese.Allora Laura con uno sguardo malizioso domandòMarco spinto da una curiosità immensa, in quella fase di non ritorno, rispose con con fermezza.Fu così che Laura disse schiettae senza dare a Marco al possibilità di replicare aggiunse.Marco ebbe la sensazione che i battiti del cuore rimpombassero nelle orecchie, era inspiegabilmente eccitato e curioso, per cui senza esitare disse.A quel ...
«123»