1. La vera storia di Gigliola


    Data: 03/10/2017, Categorie: Incesti, Autore: gigliola la puttana, Fonte: EroticiRacconti

    Mi chiamo Gigliola, detta Iola, quando avevo 10 anni mia madre mi ha messo in un istituto di suore della prov. di BERGAMO, e cosi ci sono rimasta fino a 15 anni, mia madre e mio padre mi venivano atrovare una volta al mese, di sabato. Io intato crescievo in quell'ambiente pieno di ipocrisia, perche a dodici anni già incominciavo a menarmi la figa e di notte andavo nel letto con altre compagne più grandi che ci leccavano la figa e noi a loro. Finchè un giorno litigai con una mia compagna più grande e mi insultò dicendomi, ma stai zitta tu che tua madre fa la puttana, io gli saltaia addosso e la riempi di botte e altrettanto fece lei con me, finchè arrivò la suora e ci divise. Io piansi per molti giorni e non volevo più che nessuna mi toccasse, finche la madre Superiora mi chiamò e mi disse la verita mia madre faceva la prostituta e mio padre la portava sulla strada doveva "batteva", cosi mi disse. Poi venne il giorno che tornai a casa e ne ebbi la prova e cosi anchio, che nel frattempo ero diventata una bella ragazza incominciai a farmi chiavare dai ragazzi, ed all'eta di 17 anni rimasi incinta, mia madre allora mi fece ...
    sposare un mio lontano parente e così il figlio era suo. Intanto che mio marito andava al lavoro io ero sempre a caccia di uomini che mi scopavano e inculavano da mattina a sera e quando mio marito voleva chiavare io ero sempre stanca e se qualche volta lo facevo chiavare mi spogliavo lui mi veniva sopra mi infalava il cazzo e dopo due secondi era già venuto e cosi siamo andati avanti per anni ed io sempre di più mi facevo chiavare ed avevo incominciato, perrò a farmi pagare ed i soldi li mettevo sul libretto postale per mio figlio che ormai aveva 13 anni ed io quando gli vedevo il suo cazzo duro gli facevo una sega. Ma ungiorno mi disse, mamma voglio anchio fare come quel signore che viene a trovarti spesso e che tutti gli ciucci il cazzo e poi telo fai mettere davanti e di dietro e cosi da quel giorno anche mio figlio ha incominciato a chiavarmi ed a mettermelo nel buco del culo. Ora ho quasi 35 anni e faccio il mestiere di mia madre, mio marito se ne andato da sua Madre, ed io e mio figlio abbiamo acquistato un appartamento dove io ricevo i clienti e continuo ha farmi chiavare da mio figlio ed dagli uomini a pagamento.
«1»