1. Grazie per la fiducia


    Data: 04/10/2017, Categorie: Trio, Autore: Taita, Fonte: EroticiRacconti

    Quando avevi accettato la mia amicizia ti avevo detto " Nulla capita mai per caso!" Avevi letto fra le righe delle mie parole dolcezza sicurezza e discrezione dicendoti "Perché no? Non ho nulla da perdere!" Un nostro tacito accordo eccitante per me ma altrettanto per te. Ti accingi a prepararti come lui ti ha ordinato, oggi dovrai essere bella ed eccitante. Dopo una doccia calda e profumata avvolta nel tuo accappatoio blu entro nella tua stanza. Sul letto rifatto hai preparato con cura gli abiti da indossare tra i quali spiccano un reggicalze in pizzo nero e delle calze abbinate. Una goccia di profumo dietro le orecchie infili le calze le fissi con i gancetti...la camicetta color ocra ed una gonna al ginocchio e giacca nera per finire. Ti rimiri allo specchio ed infili le scarpe con il tacco 12 in vernice che tanto ti fanno sentire femmina.... Guardi l'orologio sei in ritardo uno sguardo in giro prendi la borsetta e dopo un attimo il ticchettio dei tuoi passi rimbomba sulle scale.... Guidi veloce, sai che non accetta che tu sia in ritardo nonostante questo lo sei;già dieci minuti oltre l'orario. Parcheggi e ...
    ti fiondi al campanello tre suoni ravvicinati e il terzo lungo... la porta scatta ed entri. La mano corre veloce al cellulare stai componendo il mio numero.....riesci a dirmi "sto entrando a dopo " e non chiudi la chiamata..... La penombra avvolge la stanza, entri, hai le gambe molli per la tensione, non lo vedi ma percepisci la sua presenza .....scorgi una sedia e come ti era stato detto, ti accomodi dopo esserti sfilata la giacca. Alle tue spalle un rumore, senti l'umido fra le tue cosce che si fa strada.. ma siamo solo all'inizio...la tua borsetta appoggiata vicino alla sedia ed io che disteso sul mio letto sento e percepisco. I miei sensi sono al massimo e la mia eccitazione evidente... Con un rapido movimento ti ritrovi bendata, intorno a te il silenzio, due mani ti accarezzano il collo e scendono a coppa sui tuoi seni...i capezzoli sembrano bucare il tessuto.. Mille emozioni, le grandi labbra sono impiastricciate di umori. Il tuo respiro è profondo.... E la mia mano scorre.. ... Ti sussurra, alzati in piedi... la gonna scivola via e la camicetta le fa compagnia.... Sarai TU a dirmi se devo continuare...
«1»