1. Amo educare un culetto stretto, magari vergine...femminile possibilmente


    Data: 05/10/2017, Categorie: Trio, Saffico, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Mi piacciono i bei culetti stretti stretti, possibilmente femminili, ma... E' delizioso quando ne trovi uno che si raggrinzisce ancora di più solo a sfiorarlo con il polpastrello e magari lei dice anche ahi! Spero allora di averne trovato uno intatto, e vado in estasi. Mi piace tutto di una bella donna, scopo sempre volentieri e se poi ho ancora fiato per un pompino ancora meglio, ma il fine ultimo è metterglielo nel sedere. Piano, dolcemente, facendole meno male possibile e godendomelo da matti fino in fondo, senza fretta, insegnandole a prenderlo con buona grazia, a stringerlo per poi allentare i muscoli e stringerlo di nuovo mentre fa lei tutta la fatica e va su e giù, a spingere, a scappare per poi riprenderselo da sola tutto d' un botto. Insegnarle insomma a fare seghe e pompini col culo ed anche a goderne. Se invece dice di no, se dice che ha paura faccia male, che le hanno detto...mi abbandono ai sogni più sfrenati. Chissà, forse, può darsi...e se fossi il primo? Questione di testa soltanto perché se non è sfondato va benissimo lo stesso ma essere il primo, educarlo come piace a me è fantastico.Una stanza da letto molto ampia, un poco fuori dal tempo e che avrebbe destata la curiosità di un arredatore e la cupidigia di un antiquario. Sul letto un uomo, giovane, siede col busto leggermente sollevato; poggia le spalle sulla testata e la mano scende a frugare sotto l' inguine, si “sistema”.Aspetto Fran, ma solo io la posso chiamare così, per tutti gli altri è Francesca o ...
    la signora Francesca. Siamo sopratutto amici perché è disperatamente lesbica. Una lesbica cui piace immensamente prendersi il mio cazzo ma solo in presenza di una sua conquista. Un segno di potere sulla amica del momento. Eccola, arriva. Tre o quattro anni più di me che ne ho venticinque, quasi ventisei, bella ma non bellissima, formosa senza esagerare, ha un viso fin troppo austero che per le sue conquiste diventa dolce e suadente, irresistibile. Sempre per quelle, solo talvolta per me.Eccoti. Un sorriso che solo in parte ne attenua la espressione preoccupata. Teme, come sempre in queste situazioni, un “no” dell' altra all' ultimo momento. E' già successo e di questa è molto presa, non la ho mai vista così interessata e famelica per una “preda”.Vedrai, è bellissima, non ho mai avuta una ragazza così giovane e bella. E' diversa dalle altre, colta, intelligente ed anche simpatica, spiritosa e dolcissima. Lo dice guardandomi preoccupata, come si aspettasse una parola rassicurante o di incoraggiamento che non oso proferire. Molto meglio stare zitto, lasciare che si sfoghi appunto a parole e da sola, la conosco bene ormai. C' è il rischio di iniziare una delle solite discussioni senza capo ne coda.Si è stesa di fianco a me, si abbandona sulle coltri ancora più che in ordine, si morde le labbra. Non ti piacciono le ragazze troppo giovani, lo so, mi dice compunta, un poco esitante, incerta. Questa però è fuori concorso...e poi se anche dimostra meno degli anni che ha, sono comunque ...
«1234...8»