1. Il Debito...di mia Cognata !!


    Data: 05/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: rodubi, Fonte: Annunci69

    Il Debito di mia Cognata Mia cognata Lucia, sorella di mia moglie, è una bellissima ragazza, alta, mora, capelli lisci, labbra carnose, pelle vellutata e di carnagione un po scura, come se fosse sempre abbronzata, un paio di gambe da far invidia ad una modella, un seno meraviglioso, una 4 credo, seni belli sodi e tosti, quasi sembra esserci passata la mano del chirurgo plastico. Ha un culo da sogno, culo che sembra un’albicocca di quelle con la spaccata a rientrare, sempre ben truccata, preparata, veste con abiti aderenti per mettere in mostra le curve paraboliche che si ritrova! insomma è una gnocca che scoperesti da mattina a sera!!. Il marito al contrario e un tipo tarchiato, un po goffo, grassoccio, con modi e linguaggio spesso non proprio di classe. Hanno due figlie, ma purtroppo non assomigliano affatto alla mamma!. Sapevo già che nella loro famglia le cose non andavano al meglio, troppe tensioni tra lei ed il marito..lei che ha 40 anni si è evoluta e migliorata nel tempo, lui invece si è trascurato e anche invecchiato precocemente. Ultimamente e sempre più spesso litigano di brutto anche in presenza di figlie e familiari. Purtroppo una delle cause dei loro litigi è legata alla loro situazione economica, ultimamente purtroppo le cose sono peggiorate e sono in serie difficoltà. Nel perido natalizio erano venuti a casa mia per i consueti auguri di natale, e con loro, vi erano anche i genitori di lei, i miei suoceri. Dopo un po di chiacchiere varie, la discussione prende ...
    la piega delle loro difficoltà economiche, io ero nel salone intento a leggere il giornale, ma sentivo perfettamente mia cognata litigare con il marito perché, per colpa sua, era costretta a chiedere dei soldi in prestito ai suoi genitori. Tre, quattro mila euro per riuscire a far fronte alle spese più urgenti e pressanti. La discussione si trascina nel salone, mia cognata si siede difronte a me e gl altri sui divani accanto. Mio malgrado dovetti ascoltare, ancheun po imbarazzato, tutte le accuse mosse al marito e il tira e molla con lacrime al seguito che mia cognata fece trapelare da quello splendido viso perché i suoi genitori non erano nelle condizioni di prestarle tutta la cifra, ma solo una parte, di più non potevano! Va bene disse mia cognata, vuol dire che proverò con una finanziaria! Notai però che durante la discussione mia cognata, seduta sul divano difronte a me apriva e richiudeva le gambe in modo strano, inconsueto, allargandole per bene e richiudendole molto ma molto lentamente, lasciandomi intravedere ogni ben di dio. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Indossava una gonna blue scuro che le arrivava poco sopra le ginocchia, calze bianche a rete, scarpe con tacchi vertiginosi, una camicetta bianca con sulle spalle un golf panna. Apriva e chiudeva ripetutamente le gambe, un po per gli scatti d’ira, ma probabilmente anche perché aveva notatao che il mio sguardo spesso e volentieri si posava li, in mezzo a quelle cosce meravigliose e mi lasciava intravedere lo ...
«1234...8»