1. In calore


    Data: 07/10/2017, Categorie: Trans, Orge, Dominazione, Gay / Bisex, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Mi spoglio e rimango in top con le spalle scoperte, mini, perizoma e autoreggenti. Cazzo che fica fa lui, dai girati fammi vedere quel gran culo che me lo sono sognato pure la notte, e cosi faccio, mi giro mi alzo la mini appoggio le mani al muro e inizio a muovere i culo da gran mignotta, mi giro verso di lui e mi passo la lingua sue labbra, sono in calore. Carlo e seduto sul divano avra una 50ina d'anni,è grasso con una faccia da porco ma ha un cazzo enorme lungo grosso e nerboruto, dalla prima volta che l'ho visto in foto mi e partito un embolo, sapevo che per una verga come quella avrei fatto pazzie... era strano come un uomo cosi poco attraente potesse avere una nerchia cosi bella, nervature ovunque Ho una voglia pazzesca mi faccio passare la mano sinistra sotto il bacino sposto il perizoma a mi inizio a sditalinare il culo, il porco nel frattempo si è tirato fuori il cazzo gia duro e si masturba mentre esprime muguli di approvazione per lo spettacolo indecente di me vestita da gran puttana con il culo all'aria che lo imploro di fottermi. Dai vieni che mi stai facendo scoppiare il cazzo troia! detto fatto mi precipito accanto a lui sul divano, mi prende per la parrucca mi fa sedere su di lui a gambe divaricate a mi infila la lingua in bocca limonandomi selvaggiamente mentre mi fa scorrere il cazzo fra le chiappe solleticadomi l'ano, sono competamente fuori controllo, una mano sulla mia spalla mi invita a inginocchiarmi, lo faccio e mi avvento su quella minchia di marmo, ...
    e da una settimana che mi addormento col cazzo duro al pensiero di prendere in bocca quell'arnese da sogno e do il via a un pompino da urlo, parto con la lingua fra la base de cazzo e i coglioni e la faccio scorrere fino alla cappella per poi prenderlo in bocca ripeto l'operazione salvo lavorare di lingua la cappella prima di ricominciare a succhiare, gli prendo in bocca i coglioni delicatamente lui mi prende per la parrucca e mi infila il cazzo in bocca grugnando di piacere. Dopo 10 minuti buoni mi prende e mi sistema sula spalliera del sofa col culo all'aria. Mi stai facendo scoppiare il cazzo troia! e inizia a strofinarsi il cazzo fra le mie chiappe, credo che in precedenza avesse notato che questa cosa mi aveva mandato in estasi, io ricambio ancheggiando accompagnando i movimenti del suo bacino. Stai impazzendo vero puttana? si rispondo con una flebile vocina femminile, si abbassa mi scosta il perizoma e si accorge che ho una erezione pazzesca. Cazzo guardati sei in calore praticamente, se lo vuoi nel culo però te lo prendi senza preservativo, decidi tu mi dice mentre mi strofina il cazzo duro sul buco del culo. Che bastardo sei lo sai che ho una voglia da impazzire, dai scopami ti prego rompimi il culo!. Non se lo fa dire due volte mi infila quel randello su per il culo senza troppa delicatezza e inizia a pompare, il bruciore iniziale dura poco, un paio di minuti e sto ansimando di piacere, lui mi piglia la testa mi gira verso di lui e mi infia la lingua in bocca sento ...
«12»