1. Il primo clistere


    Data: 08/10/2017, Categorie: dominazione, Autore: berto relax, Fonte: EroticiRacconti

    ero teso, eccitato all’idea ma allo stesso tempo impaurito, temevo la fatidica erezione che ti fa sprofondare di vergogna davanti a lei, l’infermiera. Dopo anni che di tanto in tanto ci fantasticavo sopra su un sexy clistere fattomi da una bella infermiera ora toccava a me! non si trattava di un set porno ma di un normale enteroclisma prescrittomi dalla dottoressa per i soliti gonfiori addominali, era il mio primo clistere in assoluto fatto da un estranea, mia moglie mi aveva consigliato di andare da una infermiera perchè l’avrebbe fatto meglio, quindi nulla di sexy ed erotico ! facile dirlo ma mi ritrovai dapprima piegato a novanta appoggiato al lettino con la bella signorina o meglio l’infermiera Simona una conoscente di mia cognata, cinquantenne tutta tette, rossettone rosa tipo milf da film porno che entrava allegramente con un dito nel mio culo per fare l’ispezione pre clistere, la donna era allegra, mi disse tranquillo rilassati e vedrai che sarà una cosa piacevole nulla di tremendo ! piacevole un paio di cazzi, prima un dito poi due a me sembrava più che una visita una bella ravanata al mio stretto buco, a fatica sono riuscito a non emettere il classico gemito ambiguo fastidio o piacere? onestamente non che la cosa mi dispiaceva ma lei è un’infermiera non una escort quindi volevo a tutti costi evitare la figuraccia, oltremodo ero a casa sua nel palazzo di mia cognata e per nulla a mio agio. finito il giro turistico nelle mie viscere, mi fa posizionare a quattro zampe ...
    sul letto dicendomi che procederà prima con una classica perettona di acqua molto calda con sapone per smollare le feci, sapevo che col sapone era il clistere più terribile, lei sempre molto ilare con la pera arancio in mano va in bagno a riempirla per poi tornare canticchiando un motivetto, la appoggio al mio culo “pronto caro ?” come dico si sento il piccolo beccuccio varcare lo sfintere, poi dopo un attimo una lenta invasione di un liquido bollente che incomincia a farmi ribollire l’intestino e farmi sudare, cazzo sta peretta non finisce più, ad un tratto la mano di lei mi prende con delicatezza i testicoli tirandoli verso di sè provocando dapprima lo scappellamento poi la piena erezione del membro, le mie mani stringono il telo sul lettino! sono rovinato! quello che non volevo fosse mai successo in meno di due minuti è accaduto! inutile pensare di passare inosservato, la stronza lo ha fatto proprio con quell’intento! e pensare che il suo nominativo me lo aveva dato mia moglie a sua volta suggerito dalla sorella ovvero la dottoressa, la stessa che mi aveva prescritto un ciclo di due clisteri mensili per un annetto per sgonfiare la mia pancia e regolarizzare l’intestino. la paffuta infermiera finalmente termina l’introduzione del sapone e molla la presa delle mie parti intime, mi volto e vedo la sua aria soddisfatta e sorridente “sdraiati caro, un pochino devi tenerla” me lo dice fissando il mio grosso pene ritto come un tronco, mi sento un vulcano all’interno, sudo ed ho ...
«12»