1. Emanuele 3.2


    Data: 08/10/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: honeybear, Fonte: Annunci69

    Niente di impegnativo ” “Il pokerino come lo chiami tu, rischia di durare fino a domattina e se anche volessimo optare per lo strip-poker – si lamenta il direttore, guardando le parti basse degli astanti – Direi che non abbiamo molto da toglierci ormai E poi, se me lo consentite, vorrei tornare ad un orario decente da mia moglie. Domani dobbiamo andare dai bambini che sono in vacanza dai nonni e preferirei essere fresco e riposato Per cui se posso permettermi ” Che fatica mettersi d’accordo “Ehi, aspettate un momento! – la luce che brilla malvagia negli occhi del coach porta la soluzione che tutti aspettavano – Siamo stati degli imperdonabili egoisti ” e con lo sguardo indica il ragazzo. “Hai ragione, che pirla sono! Abbiamo il nostro cucciolotto di cui prenderci cura e con cui giocare- gli fa eco Alberto – E cosa c’è di meglio di una rilassante serata passata a prendersi cura del proprio animale domestico! Ti avevo promesso una cosa Aspetta Su da bravo, mettiti qui Qui sopra il tavolo! - Lele non se lo fa certo ripetere – Ed ora allarga per bene le gambe Così, bravo!” e davanti alla sua faccia sfila il contenitore dello zenzero. Deglutisce preoccupato, mentre gli ospiti assistono curiosi all’operazione che Alberto compie con la consueta naturalezza. Nascosto tra i pezzi canditi, estrae un rizoma (radice N.d.A.) dell’afrodisiaca radice, la cui forma ricorda vagamente quella di un vibratore borchiato. “Guarda - glielo mostra orgoglioso - Ho scelto quest’osso appositamente per ...
    te! Annusalo Bravo! Ed ora leccalo ” il palato di Lele è invaso dall’aroma aspramente intenso della radice. Prima di usarlo, il medico lo immerge in una bacinella d’acqua ed inizia il consueto rituale strofinandolo tra i due meloni tesi e frementi, mentre con la mano libera sfila lentamente il plug. “Angelo – rivolgendosi al coach – aiutami!” “Ben felice!” sogghigna l’uomo cui, un misto di eccitazione e curiosità, fa rizzare la mazza. Con due dita apre i glutei fino a mettere a nudo la corolla dello sfintere mostrandone l'interno rosa. “Picchiettalo con lingua Penetralo!” “Mmmm Com’è caldo Davvero bollente!” “Bene ed ora tieni allargato per bene il buco di questa vacca! Signori, buon divertimento!” annuncia trionfante mentre inizia ad inserire la punta della cicciosa supposta di zenzero. Non usa lubrificante. Con cautela forza lentamente il fiore che sta ancora una volta tentando di richiudersi. Gli spettatori lo vedono così riaprirsi per accogliere i cinque-sei centimetri di diametro del lungo tubero. “Puoi esprimere le tue sensazioni come meglio credi, Schiavo – lo incita Alberto prima di cominciare la sua dissertazione - La pratica sessuale cui state assistendo, trae origine dall'abitudine di dissimulare l'anzianità di un cavallo, inserendo nel suo ano questa prodigiosa radice, ottenendo così il risultato di spingerlo a sollevare la coda e muoversi nervosamente, comportamenti tipici di un animale giovane. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Come avete potuto osservare, ...
«1234...»