1. Mia moglie fuori dalla disco ... viziosamente perversa...


    Data: 08/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: purod, Fonte: Annunci69

    Buio, penombre, corpi che si muovono frenetici a ritmi indiavolati, suoni che picchiano, effetti luce stroboscopici che proiettano strane ombre, laser che tagliano l’aria, abiti succinti, brillanti, eleganti, profumi di donna, aria colma di voglie libidinose e peccaminose. Sono appoggiato ad una colonna con un bicchiere di jack in mano, lo scuoto in continuazione, mi piace sentire il rumore dei cubetti di ghiaccio che cozzano tra loro. Vicino a me ci sono due ragazzetti. Ci danno dentro con la lingua, le mani del tizio sono all’opera sotto la supermini della biondina, la quale si muove evidentemente scossa dai continui stimoli che riceve al suo dolce grillettino. Ma avrà poi le mutandine? Mah? Mi piacerebbe essere al posto del suo lui, le infilerei senza pensarci almeno due dita nella fessurina per farla strillare. Che età avranno? 20? 22?. Forse un po' troppo giovani per il sottoscritto, anche se la fica è fica ad ogni età (da quella della patente in poi, claro). Sento un’alitata nel mio orecchio ed una vocina che sussurra “Vorresti scopartela, vero? Porco...”. Subito dopo una mano mi tocca la patta leggermente gonfia strizzando un po' l’arnese. Ho un lieve sussulto, sorrido e mi giro. É mia moglie che mi sta guardando con occhi da felino. È sera di caccia, sta cercando prede. Le rispondo “Come fai a saperlo?” e lei “ Hai il cazzo già duro, maiale”. Ridiamo, poi ci fermiamo disturbati, per così dire, dal gemito della nostra vicina, deve essere venuta. ...
    GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Ci osserva ancora provata per l’orgasmo, arrossisce un po' per l’imbarazzo, sposta la mano del suo ragazzo e si tira giù la mini, quindi se ne va verso i bagni. Lui ne approfitta per dirigersi al bancone, vedo che si annusa le dita, sapranno dei suoi umori, sembra le voglia ostentare come un trofeo. Devo pisciare, indico a mia moglie che vado al cesso, lei si prende il mio bicchiere finendosi con un sorso il jack. Si siede su un divanetto, lascia di proposito scoperte gambe e parte dell’interno coscia. Sto scaricando l’uccello su un orinatoio attaccato al muro, quando si posiziona un signore su quello accanto al mio. Tira fuori il pisello e mentre si svuota mi sorride abbassando poi lo sguardo sul mio di pisello. Ricambio il sorriso, mentre lo scuoto per far uscire le ultime gocce e prima che riesca a riposizionarlo nelle mutande, la mano del tipo si impossessa della mia cappella lisciandola con le dita. “Vuoi che te lo succhi?” mormora, cominciando a menarmelo con foga. “Ehi ehi” ribatto “ frena bello ” lo blocco immediatamente staccando la sua mano. “Vabbè che sei un bel ragazzo..ma diciamo che per ora ci pensa ancora la boccuccia di una donna a succhiarmelo, ok?”. “Come vuoi...ma non sai cosa ti perdi, ti farei venire in un minuto da quanto bene lo aspiro il cazzo” ribatte piccato. Esco di corsa dal bagno pensando “Ce ne sono di tipi strambi in giro boh?”. Però mi ha fatto venire decisamente voglia anche a me di scopare stasera. È cominciata una musica tipo ...
«1234»