1. Cap 3. Orgia alla conferenza


    Data: 08/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: ileniat40, Fonte: Annunci69

    Era arrivata la primavera e dovevo partecipare ad una conferenza relativa al mio lavoro da ortopedico. Per raggiungere la destinazione in centro Italia mi ero accordata con altri due colleghi medici dell’ospedale di nome Giulio e Luca. La partenza era prefissata in tarda mattinata e l’arrivo in serata. Per l’occasione mi misi addosso un gonna leggera e sottile di colore nero, un maglioncino di colore panna con una abbondante scollatura per fare notare le mia tette e degli stivali con tacco. Come intimo scelsi un perizoma che copriva a malapena la mia figa, la quale tra selvaggie scopate e intense e brutali masturbazioni con dildos giganti aveva raggiunto delle dimensioni notevoli sia in ampiezza dell’apertura che in larghezza e lunghezza delle piccole labbra. Dopo pochi movimenti infatti il perizoma fu abbracciato dalle piccole labbra davanti e dalle natiche dietro lasciando così la possibilità ad attenti osservatori di vedere e godere con le mie nudità. Prima della partenza salutai i miei due figli dicendogli che stavo via pochi giorni e mio marito. Mi incontrai con i miei due compagni di viaggio in parcheggio dell’ospedale perché non volevo fare vedere a mio marito che partivo da sola con altri uomini. Decidemmo di prendere la macchina di Luca, una Audi A6 bianca super accessoriata e di grossa cilindrata, come primo approccio mi veniva da pensare che sarebbe stato un buon viaggio, in compagnia di due esemplari d’uomo molto interessanti: Giulio 53 anni capelli brizzolati ...
    aria da accademico, un po’ di pancetta ma molto loquace pronto alla battuta e simpatico e Luca più giovane 45 anni fisicamente perfetto, capelli castani chiari, occhi marroni. Le prime ore di viaggio furono tranquille passarono rapidamente, parlammo soprattutto di lavoro; in vicinanza della destinazione però, dopo esserci fermati in autogrill i discorsi si fecero più maliziosi e con aria scherzosa, iniziammo a parlare dei propri partner, delle proprie esperienze di vita coniugale, anche se sinceramente l’unica sposata ero io, perché Giulio era divorziato invece Luca era uno scapolo convinto. Mi dissero che ero una bella donna, che dimostravo molti meno anni di quelli che avevo, e che ero molto brava con mio lavoro. Dissero anche che mio marito era un uomo fortunato ad avere sposato una come me, io fece intendere che il nostro rapporto non andava a gonfie vele, e tra me pensavo, si che mio marito era fortunato ma anche molto cornuto. Arrivati a destinazione, un hotel 5 stelle con tutti in confort possibili, salii nella mia stanza, era una singola, invece Luca e Giulio dormivano insieme. GA_googleFillSlot("Annunci_300x250"); Per rilassarmi,mi spogliai completamente, mi buttai sul letto accesi il PC e aprii un bel filmino porno, feci una ricerca di video di fisting vaginale, un argomento che avevo conosciuto da poco ma che mi prese da subito particolarmente. Iniziai a massaggiarmi delicatamente il seno, poi iniziai a strizzarmi i capezzoli e sentii l’eccitazione salire. Mi passai ...
«1234»