1. la fine della scuola


    Data: 08/10/2017, Categorie: Trio, Orge, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Questo è un altro racconto di anni fà quando ero all'ultimo anno di superiori,vi consiglio di leggere l'altro mio racconto"il mio ragazzo strano"per capire bene questo.In breve vi dico che ero fidanzata con marco,e poco alla volta ho scoperto che li piaceva essere cornuto,infatti li raccontavo strorie di me che mi scopavo altri,durante i nostri rapporti,ma non erano storie erano pura verità,dopo un pò credo che lui abbia capito che erano storie vere,e mi incitava a fare la troia sempre di più così poi potevo raccontarli tutto,e lui godersi a pieno la mia troiaggine e le sue corna.Stavo ascoltando la lezione,il mio vicino di posto luca,un bel ragazzo che già mi sono scopata mi continua ad accarezzare le cosce nude facendomi salire il piace,ormai quasi finita la giornata siamo all'ultima ora e tra meno di mezz'ora si ece,il mio piacere aumenta sempre di più mi sento un lago tra le gambe... L"erika perchè non mi accompagni a casa e ti fermi da me oggi?" io"ma alle 4 devo incontrare marco non posso come faccio" L"ma dai ce la fai e poi lo so che li piace l'idea che vieni via con me,dai ti faccio una sorpesa" io"che sorpesa ??dai ok vengo ti porto via a casa io" Finisce la giornata,incontro marco nei corridoi lo saluto un bacio con la lingua e li dico che mi hanno messo in coppia con luca per una ricerca e che stavo andando da lui per iniziarla e che alle 4 sarò stata da lui.Il cornuto mi fà un sorrisino e mi dice anche se dovevo stare di più da luca di stare tranquilla,ho gia ...
    capito che il suo cazzo sta diventando dure e si stà eccitando.Esco nel parcheggio e cè gia luca affianco alla mia macchina che mi aspetta L"dai muoviti erika,dove sei stata,sei andata dal cornuto?" io"si e mi sa che si è eccitato a sapere che vengo a casa tua" Luca abita a circa 20 minuti dalla scuola,durante il tragitto parliamo del più e del meno,e lo vedo mandare messaggi e riceverli.Finalmente arriviamoa casa sua,mentre saliamo le scale lui mi stà dietro e mi sento alzare la gonna e poi dire L"cazzo che perizzoma usi per venire a scuola giusto per delle sveltine,sei una vacca!!" io non li rispondo e continuo la mia scalata,eccoci siamo arrivati,apre la porta entriamo,mangiamo qualcosina,poi li dico che volevo darmi una lavata,mi infilo in bagno,mi lavo bene passera e culo,lo sento che lui è nell'altro bagno che si sta lavando,mi sfrego il clitoride e sento dei brividi,segno di charo eccitamento.esco dal bagno in perizzoma e magliettina,ormai fà caldo è quasi fine maggio.Lui è là sul divano che mi aspetta con il cazzo già mezzo duro vedo in parte una scatola,mi avvicino,lui mi ferma,aprendo la scatola mi dice L"ti va di insossare queste sono di mia sorella" guardo dentro la scatoa e ci sono delle autoreggenti colr carne e delle scarpe decltè nere con tacco 10 io"ok non cè problema è questa la sorpesa?" L"in parte" mi indosso velocemente le calze e le scarpe,mi tolgo la magliettina e il reggiseno,mi inginocchio e inizio a spompinarlo li lecco il glande facendoli scivolare un ...
«1234...8»