1. Il primo tradimento


    Data: 09/10/2017, Categorie: Tradimenti, Autore: shark2011, Fonte: Annunci69

    Ho sempre vissuto il mio matrimonio con assoluta fedeltà, almeno sino a 6 anni fa, poi tra occasioni di avventure perse e conoscenza di colleghe e signore che manifestavano la chiara volontà di fare sesso mi sono deciso ad essere infedele. Volevo raccontare il primo tradimento, così si chiama comunemente, anche se personalmente dal mio punto di vista maschile non lo considero tale. Credo, infatti, che il tradimento per un uomo sia qualcosa di diverso dalla semplice avventura, infatti, io sto bene con la mia compagna, ma spesso per svariati motivi il sesso tra noi avviene molto sporadicamente e quindi mi resta quella naturale voglia di farlo con più frequenza. Quel giorno di circa 6 o 7 anni addietro, stavo andando in bici nel pomeriggio di un assolato e caldo giorno di luglio, per prendermi una pausa e gustarmi il fumo di un buon toscano, mi sono seduto su una panchina all’ombra sotto un bel platano ombroso e fresco. Ero lì da circa 10 minuti quando una signora sulla cinquantina molto pienotta e con un seno abbondante, mi chiede se poteva accomodarsi sulla panchina. La signora telefona ed ovviamente ho modo di sentire quello che lei dice, la discussione verteva sul fatto che lei era stufa dei continui ritardi del marito ed anzi lo insultava in modo assai pesante dandogli del puttaniere perché lei sapeva dei soldi che spendeva in un certo locale. Chiusa la telefonata dopo qualche minuto mi chiede se da uomo frequentavo certi locali di spogliarello e che tipo di soddisfazione ...
    si provasse ad essere in quei posti. Preso un po’ alla sprovvista non sapevo cosa rispondere anche perché non avevo mai frequentato quel tipo di luoghi. Comunque si intavola una discussione tra me e lei sul fatto che gli uomini siamo dei porci mentre le donne devono sopportare tutto e non lamentarsi. Ovviamente da uomo cerco di prendere le difese della categoria cominciando a dire che anche le donne hanno i loro difetti e se un uomo diventa un “porco” nel senso che intendeva lei la colpa è certamente anche del comportamento della compagna. Dopo poco entriamo in confidenza e la discussione si sposta verso argomenti decisamente più piccanti, tra il dire ed il dire, mi viene spontaneo toccarle la mano ma non certo per secondi fini, lei non la ritrae, anzi avverto che le piace, e continuo a tenerle la mia mano appoggiata, e continuiamo a parlare quando, mi soffermo con lo sguardo insistentemente sul suo seno prosperoso, ed ora mi viene invece la voglia di toccarlo, lei si rende conto che sono attratto dalle sue tette abbondanti e mi porta la mano sul seno dicendomi che suo marito non lo apprezza che le dice che è grassa. A quel punto comincio ad eccitarmi eccessivamente ed il rigonfio del birillo tradisce questo mio stato, non indugio e tocco ancora di più quelle tette così abbondanti e morbide, mentre lei non si tira affatto indietro, anzi è piacevolmente eccitata dalla situazione creatasi. Ovviamente non si poteva stare lì a continuare, così decidiamo di spostarci verso un luogo ...
«12»