1. Un giorno come tanti, tutto cambiò


    Data: 09/10/2017, Categorie: Incesti, Autore: 3, Fonte: EroticiRacconti

    Erano mesi che io e mia moglie eravamo soli, mia figlia 26 anni lavorava in montagna, mio figlio di 18 aveva scelto una scuola in un' altra citta' ed era ospite di parenti. La vita con mia moglie era ormai la solita routine... si faceva sesso ogni tanto e più per abitudine , la noia veniva superata con qualche uscita serale con amici , finché un giorno arriva la telefonata di mia figlia che ci avverte del suo arrivo per qualche giorno a casa... mia moglie felice io contento ...anche perché mia figlia ha il mio stesso carattere e quindi con lei per qualche giorno ci sarebbe stata armonia in casa... Arriva una mattina di buon ora, e già con il suo modo di fare entra in casa urlando .... dormiglioni svegliaaa Ci butta giù dal letto.. dopo mesi finalmente tornava tra queste mura quel caos che mi piaceva... abbracci e baci... mi accorgo che all uscio Vi era una bella ragazza timida, quasi un pesce fuori d'acqua... mentre la mamma era indetta a lodare la figlia... mi avvicino a lei le porgo la mano mi presento .. LeI si presenta come elena amica di mia figlia... che sembrava si fosse dimenticata di lei... le prendo la borsa e la faccio accomodare... finalmente mia figlia Serena si ricorda di lei e fa le dovute presentazioni,ci comunica che si fermerà una decina di giorni per sbrigare delle pratiche di lavoro e Elena l avrebbe aiutata.... quindi rimaneva ns ospite per tutto il tempo. Finalmente in casa vi era un po di casino... I giorni passano, per alcune sere in casa ritornava ...
    il silenzio perché le ragazze uscivano con amici... Ma... un giorno capito' una cosa che... cambio il mio punto di vista... su mia figlia... Era un venerdì sera, mia moglie fuori con.le sue amiche a giocare a bridge, io al bar con gli amici... rientro molto prima del previsto, e in sala ci sono le ragazze sedute a terra sul tappeto con un prosecco in penombra e una bella musica in sottofondo... non si accorgono della mia presenza... io quasi stavo per andarmene ... finché non vidi mia figlia Serena spostare i capelli di Elena prenderla per il collo e tirarla a se... dandole un bacio in bocca.. un bacio appassionato e lungo dove si vedevano le lingue cercarsi.. elena si lasciava guidare da Serena... finché le sue mani hanno cominciato a toccarla ... io allibito ma ero anche ecitato ... non riuscivo a muovermi e non so quanto tempo fosse passato... l avevo duro ormai , ma avevo paura di segarmi li'... intanto le due erano a dorso nudo... e ancora sedute a terra... osservavo... in silenzio... cazzo... mi squilla il cell... le ragazze sobbalzano... mi vedono ma io velocemente mi ritiro ... vado in cucina ..era mia moglie che mi diceva che avrebbe tardato di parecchio e non preoccuparmi... a sto punto ..sono rimasto in cucina e mi verso un bicchiere d acqua, qualche secondo dopo arriva mia figlia... sorridente... mi chiede da quando ero lì ... io rispondo non lo so... penso da tanto... mi guarda mi sorride ancora mi da un bacio sulla guancia... e mi dice .. non credo che tu sia ...
«12»