1. come tutto ebbe inizio 2


    Data: 09/10/2017, Categorie: Gay / Bisex, Autore: mapugli, Fonte: Annunci69

    “ Achille ci sei” Antonio ( il responsabile dello sport) apre la porta eh trova me e Mario uno sull’altro nudi, Antonio rimase sull’uscio a bocca aperta “ scu scusa non volevo” disse e richiuse la porta, Mario rise si alzò si rivesti, si abbassò verso il mio culo e mi diede un bacio sulla chiappa e se ne andò, rimasi lì fermo qualche minuto , mi passai la mano sul mio culo, poi l’avvicinai al buco eh era largo e pieno di sborra, mi alzai andai in bagno e feci una doccia, nel frattempo Antonio era rientrato in camera, esco dal bagno con un asciugamano in vita, ci guardiamo con imbarazzo, poi Antonio si scusa, io subito dico che se non era un problema, quello che aveva visto sarebbe rimasto segreto, Antonio mi incalza dicendo che, nessuno avrebba mai saputo niente, feci un sospiro di sollievo. Poi parlammo di lavoro e uscì dalla stanza. I giorno passavano tra escursioni, giochi, serate amavo moltissimo quel lavoro tutti pensano che fare l’animatore è solo divertimento, invece lavori dalla mattina alla sera Mario e famiglia partirono ed arrivarono altri turisti. La sera del coktail di benvenuto (la domenica) Antonio mi chiese se potevo aiutarlo, perché aveva un dolore alla schiena, chiaramente, gli dissi di andare in infermeria, l’avrei raggiunto perché essendo domenica l’infermiere non c’era e io sapevo dove teneva gli antidolorifici. Finisco di illustrare i servizi agli ospiti e vado in infermeria, dove mi aspetta Antonio, entro, Antonio è seduto e mi dice vedi?, si toglie la ...
    camicia e mi mostra la spalla che gli duoleva, dovete sapere che Antonio essendo il capo sport ha un fisico pazzesco scolpito da anni di atletica e sport, lui sa fare tutto, è nato per fare sport, io gli dico che forse, meglio dell’antidolorifico sarebbe stato un bel massaggiogli, dico di togliersi i vestiti e di stendersi, io ero bravo, avevo fatto un corso di massoterapia. Antonio esegue rimane in mutande, si sdraia nel lettino dell’infermeria. Comincio a olearlo e tolgo la camicia (per non sporcarla), comincio a massaggiare la schiena .minchia era eccitante, Antonio, bello, abbronzato, vado avanti per qualche minuto, poi scendo con il massaggio verso il basso, zona reni, Antonio stava zitto ogni tanto mugolava, poi gli dico che se non vuole sporcarsi gli slip, di toglierli, esegue, si ridistende, verso altro olio nella schiena, ricomincio il massaggio, prima su, poi più in basso, reni, più in basso arrivo alle natiche, belle sode, massaggio anche quelle, Antonio sempre zitto, verso ancora olio sulle chiappe, ne và a finire un po’ tra il solco del culo, massaggio, insinuo le mani anche nel solco, arrivo al buchetto, lo accarezzo con un dito passo l’olio attorno la rosellina, sento un gemito, gli piace, inserisco piano piano un dito centimentro dopo centimetro, piano, piano, entra tutto, faccio su e giù piano, ne metto un altro, Antonio geme, a quel punto lo faccio scivolare più in basso nel lettino, metto un altro dito, siamo a tre era bello aperto, lo faccio scendere dal ...
«12»